a
mercoledì 21 ott 2020
HomeFiere ed eventiFood Industry Monitor, 830 aziende sotto la lente

Food Industry Monitor, 830 aziende sotto la lente

Food Industry Monitor, 830 aziende sotto la lente

La quarta edizione del Food Industry Monitor, l’osservatorio di riferimento sulle performance delle aziende italiane del settore agroalimentare realizzato dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, con il supporto di Banca del Ceresio, si volgerà il prossimo 22 giugno dalle ore 10 all’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (CN).

Sotto la lente i dati economici e competitivi di 830 aziende, per un fatturato aggregato di circa 60 miliardi di euro,rappresentative del 71% delle società di capitali operanti nel settore food italiano.

I dati confermano per il 2017 una crescita notevolmente superiore al PIL italiano, con buoni risultati reddituali. Si confermano dei dati estremamente positivi per i settori del caffè, del food equipmente per i distillati, si evidenzia inoltre un netto miglioramento delle performance del settore vitivinicolo e della pasta, due prodotti che rappresentano le eccellenze del made in Italy e che danno un contributo notevole all’export del settore alimentare. La presentazione dei dati sarà a cura dei professori Carmine Garzia e Michele Fino.

Lo studio

Sviluppato prendendo in esame 15 comparti del settore – acqua, birra, caffè, conserve, distillati, dolci, farine, food equipment, latte e derivati, olio, packaging, pasta, salumeria, surgelati e vino – lo studio focalizza l’analisi su un periodo di 9 anni (2009-2017) e analizza l’evoluzione delle performance dei singoli comparti e dell’intero settore in relazione allo sviluppo generale dell’economia italiana. Per l’analisi sono stati considerati quattro profili principali: crescita, redditività, produttività e struttura finanziaria.

Un focus specifico è stato dedicato al tema della “sostenibilità della crescita”, analizzata con l’ausilio dell’ICS, Indice di Crescita Sostenibile, per misurare le capacità di progresso delle singole aziende nel lungo periodo, preservando la redditività e un’equilibrata struttura finanziaria. Al fine d’individuare i comparti virtuosi e le aziende best performer è stato sviluppato un rank pluriennale. Per questa edizione del Food Industry Monitor sono stati realizzati dei modelli di regressione al fine di elaborare i trend di crescita attesi dei singoli comparti e dell’intero settore per il prossimo biennio.

Gli ospiti

L’evento sarà un’occasione unica per approfondire la conoscenza di un mercato forte e in grande espansione, un traino per l’economia italiana nel suo insieme, con dati commentati dai principali protagonisti dell’industria alimentare del nostro Paese e del suo indotto.

Presenti alla tavola rotonda per la discussione dei nuovi dati, ci saranno tra gli altri: Carlo Petrini (nella foto) Presidente di Slow Food International e della stessa UNISG; Oscar Farinetti, Presidente Eataly; Gabriele Noberasco, Presidente Noberasco; Aldo Uva, COO Ferrero; GianMario Cillario, Managing Director Eurostampa (etichette food); FrancoCosta, Presidente Costa Group (arredamenti per la ristorazione); Alessandro Santini, Head Corporate Advisory Gruppo Banca del Ceresio; Marta Testi, Head of ELITE Italy & Europe.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.