a
mercoledì 08 apr 2020
HomeFoodFirmato a Colonia il protocollo contro l’italian sounding

Firmato a Colonia il protocollo contro l’italian sounding

Firmato a Colonia il protocollo contro l’italian sounding

Alla fiera di Colonia è stato sottoscritto il primo accordo ‘stoppa falsi’ in Ue per la promozione dell’autentico made in Italy

 

Filiera Italia, Coldiretti, Fiera di Colonia e Ice hanno firmato ad Anuga il protocollo d’intesa contro l’italian sounding a sostegno della diffusione del vero made in Italy.

Tra i principali contenuti dell’accordo ci sono: i rapporti sulla diffusione del “fake italian” nelle principali fiere mondiali di settore;  l’attivazione di un help desk dedicato agli operatori internazionali che vogliono approfondire i valori di autenticità e distintività del cibo italiano; il supporto legale in caso di rilevazione di concorrenza sleale.

Un’intesa, sostengono i firmatari, che si rende necessario in un momento in cui le eccellenze italiane sono sempre più sotto il tiro incrociato della  produzione di “falsi” e nuovi protezionismi, un esempio è l’entrata in vigore dei nuovi dazi imposti dall’amministrazione Trump.

“La lotta al falso cibo italiano anche all’estero per noi è fondamentale – ha affermato in un messaggio la ministra delle politiche agricole alimentari e forestali, Teresa Bellanova -. Per questo esprimo apprezzamento per l’intesa di oggi a tutela delle Indicazioni geografiche italiane, che ci aiuta ad informare meglio il consumatore sull’origine, la provenienza e le reali caratteristiche dei prodotti alimentari”.

 “Oggi portiamo all’estero 41 miliardi di euro di prodotti agroalimentari made in Italy. Ma il cosiddetto “Italian sounding” in giro per il mondo è stimato nell’ordine di 100 miliardi – ha dichiarato Carlo Ferro, presidente dell’Agenzia Ice –  significa che abbiamo di fronte un mercato che vale, per i nostri prodotti, più di tre volte quello attuale. La nostra intenzione come Ice è quella di avviare nuove azioni a sostegno del vero Made in Italy rivolte alla grande distribuzione, al commercio on-line e alla sensibilizzazione dei consumatori”.

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.