a
domenica 15 set 2019
HomeGli strumenti del ciboIDeA Taste of Italy investe in Casa Vinicola Botter e CDS

IDeA Taste of Italy investe in Casa Vinicola Botter e CDS

IDeA Taste of Italy investe in Casa Vinicola Botter e CDS

Doppia operazione nel settore food da parte di IDeA Taste of Italy, fondo italiano specializzato nell’agroalimentare gestito da DeA Capital Alternative Funds SGR. Il fondo di private equity ha investito in Casa Vinicola Botter, fondata nel 1928 da Carlo Botter a Fossalta di Piave. Si tratta della settima azienda italiana in termini di fatturato per la produzione di vino.

Nel 2017 Casa Vinicola Botter ha venduto circa 86 milioni di bottiglie e ha realizzato un fatturato di circa 180 milioni di Euro e un Ebitda di circa 24 milioni di euro, servendo le più importanti catene distributive internazionali con un ampio portafoglio di vini che abbraccia le principali regioni e denominazioni italiane con focus su Prosecco, Pinot Grigio e Primitivo.

Negli ultimi dieci anni l’azienda è cresciuta costantemente, riuscendo a triplicare il proprio fatturato e accreditandosi come il più dinamico, innovativo ed efficiente operatore italiano del vino. Nell’indagine sul Settore Vinicolo Italiano 2017 curata da Mediobanca, la Società si è classificata al primo posto, sia per propensione all’export (che incide per circa il 97% del fatturato), sia per performance economico-patrimoniali.

Il progetto di investimento di IDeA Taste of Italy nella compagine sociale è in linea con la volontà della famiglia Botter di accelerare ulteriormente la crescita del business nei mercati esteri, in particolare Stati Uniti e Cina, con l’obiettivo di raggiungere la quotazione in Borsa nel medio periodo.

Annalisa, Alessandro e Luca Botter, esponenti della terza generazione della famiglia, mantengono una quota di controllo della società, continuando a gestire l’azienda, mentre il fondo IDeA Taste of Italy, con la propria partecipazione del 22,5%, supporterà una strategia di acquisizioni mirate in Italia.

IDeA Taste of Italy è stata assistita nell’operazione dall’avvocato Pietro Zanoni dello studio legale NCTM e da Emanuela Pettenò di PWC; la famiglia Botter è stata assistita dall’avvocato Francesco Adami dello studio legale Palmer e da Giorgio Beltrame dello studio Studium Professionisti d’Impresa Beltrame e Depieri Associati.

IdeA Taste of Italy, i cui managing director sono Pierluca Antolini e Andrea Bertoncello (nella foto), ha poi investito in CDS, attiva nella produzione di chiusure in plastica per bevande, sostenendone la crescita internazionale tramite acquisizioni.

Nel 2017 CDS ha realizzato un fatturato di circa 41,5 milioni di euro e un EBITDA di circa 8,5 milioni di euro, in significativa crescita nell’ultimo triennio, servendo i principali imbottigliatori italiani ed internazionali di acqua e bibite con un ampio portafoglio di chiusure personalizzate ed innovative.

L’operazione, nata dalla volontà della famiglia Delfanti di consolidare la posizione di leadership di CDS nel mercato italiano e di accelerare la crescita del business nei mercati esteri, ha visto il fondo IDeA Taste of Italy acquisire una partecipazione pari al 35% nell’aprile 2017 con il chiaro scopo di supportare una strategia di acquisizioni mirate in Europa.
In tale quadro, già nel dicembre 2017 è stata completata l’acquisizione da parte di CDS del 100% della società concorrente Manufacturas Inplast, leader di mercato in Spagna, con un fatturato di circa 27 milioni di euro e un EBITDA di circa 5,5 milioni di euro nel 2017, in forte crescita grazie al presidio del mercato locale dell’acqua e del latte e alla capacità di esportare circa il 40% della produzione sui mercati dell’Europa Occidentale, del Nord Africa e del Canada.

Grazie a tale acquisizione nasce un gruppo internazionale, con headquarter a Piacenza, in grado di competere in maniera significativa a livello internazionale potendo contare su un fatturato aggregato 2017 di circa 68,5 milioni di Euro e un EBITDA di circa 14 milioni di Euro; 4 stabilimenti produttivi (2 in Italia, 1 in Repubblica Ceca e 1 in Spagna); la leadership di mercato in Italia e Spagna; un portafoglio completo per tipologia di prodotti (chiusure standard, ultra-light, sport caps, ecc.) e mercato di destinazione (acqua, bibite, olio, latte); un considerevole numero di certificazioni produttive e di qualità.

IDeA Taste of Italy è stato assistito dall’avvocato Gianluca Ghersini dello studio legale Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners, da Matteo Contini di KPMG e da Andrea Marinoni di Roland Berger; CDS è stata assistita dall’avvocato Alessandro Marena di Pedersoli Studio Legale, dall’avvocato Fernando de las Cuevas Castresana dello studio legale Gomez-Acebo & Pombo e da Antonio Gobbi di Gobbi e Associati.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.