a
mercoledì 14 nov 2018
HomeFoodTripadvisor: i ristoratori italiani puntano sull’online e sulla reputazione

Tripadvisor: i ristoratori italiani puntano sull’online e sulla reputazione

Tripadvisor: i ristoratori italiani puntano sull’online e sulla reputazione

Tripadvisor ha diffuso i risultati del sondaggio sul settore dell’ospitalità, commissionato a Ipsos, da cui emerge chiaramente la strategia dei professionisti italiani per i prossimi mesi: investire nell’online. Il 96% dei ristoratori italiani intervistati darà priorità alla reputazione del web mentre il 77% si concentrerà sulle prenotazioni online. I tre quarti dei rispondenti ha definito Tripadvisor essenziale per il business, per il 67% degli italiani contano soprattutto i feedback dei clienti.

 
L’innovazione è quindi percepita come opportunità e non come minaccia, per essere protagonisti e per rispondere ai bisogni e ai comportamenti del consumatore digital, come si legge in una nota.
 
L’indagine Ipsos, agenzia di ricerca indipendente, ha coinvolto 2.395 proprietari di business dell’ospitalità intervistati attraverso Tripadvisor, in Europa e negli Stati Uniti, fotografando il punto di vista dei professionisti del settore. Nel report emerge lo stato di preoccupazione per le condizioni dell’economia globale che viene avvertita, dagli intervistati, una minaccia per il proprio business. I disastri naturali, per il 42%, e il terrorismo, per il 32%, sono gli altri due fattori principali che “fanno paura”. Quando si tratta invece di sharing economy la preoccupazione divide albergatori e ristoratori: i primi la percepiscono come una minaccia, il 50%, mentre per i secondi la quota si attesta al 21%. Gli italiani sembrano però i più ottimisti, il 26% si dichiara fiducioso del futuro economico contro una media europea del 19%.
 
I professionisti del settore hanno le idee chiare su come dare impulso al settore. Oltre tre quarti dei professionisti (76% a livello mondiale e 82% in Italia) si sforzerà di migliorare la propria presenza mobile dato il crescente numero di clienti che cercano ristoranti in itinere. Il 47% dei ristoratori italiani sta investendo nel servizio clienti, dato superiore alla media europea che si attesta al 39%, e oltre la metà dei proprietari di ristoranti, il 56%, si sta focalizzando sulle prenotazioni online, percentuale che in Italia sale al 61%. 
 
“L’indagine di Tripadvisor dimostra anzitutto che la ristorazione è una componente fondamentale del settore dell’ospitalità a livello mondiale. Per l’Italia poi si tratta del servizio in grado di fare la differenza nella competizione turistica. In questo contesto il web è lo strumento che accorcia le distanze permettendo alle nostre imprese di entrare in contatto con milioni di potenziali clienti generando occasioni di consumo e quindi valore” – ha dichiarato Aldo Cursano, Vice Presidente Vicario di FIPE. -I risultati che emergono dallo studio sono la testimonianza della ‘coscienza digitale’ acquisita dalla ristorazione italiana anche grazie al lavoro che come Fipe abbiamo fatto in questi ultimi anni per accompagnare i nostri imprenditori verso il cambiamento generato dall’economia 4.0”.
 
“Il Report sul settore dell’ospitalità mostra che i ristoratori italiani sono sempre più attenti a come raggiungere i giusti clienti – ha dichiarato Bertrand Jelensperger, Tripadvisor’s VP of Restaurants -. Il 71% dei ristoratori intervistati (87% in Italia) ha dichiarato che quest’anno si concentrerà sul lavorare con i giusti servizi di marketing online, dimostrando l’importanza di avere una solida presenza online”.
 
È superiore alla media europea la percentuale di italiani del settore, il 50%, che ritiene che il sito di viaggi dia le stesse opportunità a tutti i business, a prescindere dalle loro dimensioni, e che sia uno strumento utile a promuovere la propria attività gratuitamente in tutto il mondo, per il 68% dei rispondenti. Gli Italiani sono inoltre più propensi a utilizzare la piattaforma con il 51% degli intervistati che utilizza regolarmente il centro gestioni, rispetto alla media europea del 42%, e solo il 14% ritiene il sito dispendioso in termini di tempo di gestione.
Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.