a
lunedì 29 nov 2021
HomeFoodSempre più healthy: Fresh Cut a quota tre

Sempre più healthy: Fresh Cut a quota tre

fresh cut

Sempre più healthy: Fresh Cut a quota tre

Tre gli store aperti tra Torino e Milano, un quarto entro il 2021 e un progetto di sviluppo accelerato in altre città italiane. Il mondo è sempre più attento all’healthy. Ed ecco che Fresh Cut, società nata durante la pandemia dall’idea di Marcello Tedeschi, Federico Genta e Riccardo Fedele arriva anche a Milano. L’indirizzo è via Turati 2 ma è prevista una nuova apertura entro il 2021 anche in zona Bocconi, oltre ad altre città italiane.

“Dopo il successo ottenuto a Torino, siamo molto orgogliosi di portare il nostro concetto di healthy food nel cuore di Milano. Crediamo in un’alimentazione italiana, sana e sostenibile che possa portare nelle giornate dei nostri clienti energia, gusto e qualità ad un prezzo contenuto – racconta Federico Genta, amministratore delegato di Fresh Cut- Abbiamo già iniziato i lavori nel prossimo store in zona Bocconi e abbiamo in programma un progetto di sviluppo in tutta Italia.”

Fresh Cut: il menu e la sostenibilità

Nel menu di Fresh Cut (ideale per un pranzo light) ci sono le classiche caesar salad, insalate greche, arricchite con crumble di taralli, mais tostato e balsamico di mela, ma anche club sandwich e avocado toast. Per la colazione e la merenda invece la selezione di bowls dolci componibili con yogurt, granola, frutta fresca e smoothies e centrifugati, tisane e infusi, caffè americano.

L’unico strappo concesso è il vino, ma rigorosamente biologico. Competitivo anche il prezzo: i piatti personalizzabili partono da 7 euro, una bella proposta per la piazza di Milano.

Importante oltre al tema healthy anche quello della sostenibilità: è stato scelto un packaging riciclabile e riciclato e viene usata l’app Too Good To Go, il servizio che combatte lo spreco alimentare. Inoltre l’acqua venduta da Fresh Cut è quella della startup milanese acqua Wami che contribuisce alla realizzazione di progetti idrici in villaggi bisognosi in Africa.

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.