a
sabato 21 ott 2017
HomeFoodRomito per i nuovi ristoranti di Bulgari nel mondo

Romito per i nuovi ristoranti di Bulgari nel mondo

Romito per i nuovi ristoranti di Bulgari nel mondo

Nuova avventura imprenditoriale per Niko Romito (nella foto). Lo chef abruzzese ha firmato un accordo con Bulgari per curare la ristorazione dei nuovi locali della catena di alberghi di lusso nel mondo. Le città delle nuove aperture (a partire dall’autunno 2017) sono Pechino, Dubai, Shanghai, Mosca e Milano.

Romito, si legge nel comunicato ufficiale, «ha realizzato ad hoc un nuovo concept che, pur mantenendo intatta la filosofia di base di una proposta – improntata alla semplicità, alla sintesi e alla ricerca di una quintessenza del sapore – contiene anche elementi fortemente originali. L’obiettivo è dar vita a un vero e proprio “codice” della cucina italiana contemporanea, esprimendo al massimo livello la cultura, l’eleganza e lo spirito vitale del made in Italy».

Si tratta di un nuovo capitolo del progetto di standardizzazione della cucina da parte di Romito, dopo quelli di Spazio, Bomba e Intelligenza Nutrizionale. Il menù è stato studiato per due anni a Castel di Sangro (sede del ristorante Reale, 3 stelle Michelin) ed è replicabile in tutte le nuove location con lo stesso livello qualitativo.

Alla guida dei ristoranti ci saranno allievi della Niko Romito Formazione o chef che vantano importanti esperienze. Il Niko Romito Bulgari Hotel Pechino sarà guidato da Diego Ottaviani, precedentemente executive chef del Ristorante Italiano a Macau. Giacomo Amicucci, già al fianco di Romito al Reale, sarà il responsabile del ristorante di Dubai; Claudio Catino, in precedenza al Ristorante Berton di Milano, guiderà la cucina della sede di Shanghai.

Recentemente Romito ha anche trovato l’appoggio di una cordata di investitori per lo sviluppo internazionale di Spazio, format di cucina contemporanea italiana che valorizza i giovani cuochi della Niko Romito Formazione e rappresenta un unicum originale e distintivo nel mercato della ristorazione. Banca Profilo ha individuato il gruppo di investitori che ha sottoscritto un primo aumento di capitale di circa 2 milioni di euro in Italia Cibum, società che ha recentemente siglato un accordo con lo chef.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.