Pizzerie nel mondo. Nasce il marchio Ospitalità Italiana

Ospitalità Italiana è il nuovo marchio proposto da Unioncamere insieme all’Istituto Nazionale di Ricerche Turistiche per valorizzare le pizzerie italiane di qualità nel mondo.

L’iniziativa vuole identificare, qualificare e valorizzare le strutture che fanno della qualità, della distintività e del binomio destinazione-prodotto turistico, gli elementi centrali della propria offerta.

IL BUSINESS

Il settore, prima della pandemia, contava circa 150mila addetti in Italia e un giro d’affari di 15 miliardi di euro e di almeno 60 miliardi nel mondo; gli ultimi dati confermano 72mila tra ristoranti e pizzerie gestite da italiani all’estero che incassano oltre 27 miliardi di euro l’anno. Le pizze vendute ogni giorno solo in Italia sono 81 milioni e 5 miliardi quelle in tutto il mondo e mentre gli americani sono i maggiori consumatori con 13 chili a testa, in Europa a guidare la classifica sono gli italiani con 7,6 chili all’anno, seguiti da spagnoli e a pari merito francesi e tedeschi.

Con una diffusione così ampia di consumi, il marchio diventa uno dei più importanti provvedimenti istituzionali per la difesa dai numerosi tentativi di plagio di questo simbolo della tradizione italiana e per la tutela del suo processo produttivo e della primarietà degli ingredienti.

Dopo i ristoranti e le gelaterie anche le pizzerie potranno vantare un riconoscimento distintivo volto a farle emergere dal mercato, grazie agli elementi qualità e di italianità accertati con verifiche oggettive e imparziali. Il disciplinare consente di prendere in considerazione ogni tipicità di pizza caratteristica delle diverse regioni italiane, con dieci regole che vanno dalla professionalità dei pizzaioli, al servizio offerto, ai prodotti utilizzati per le ricette, con un’attenzione rivolta all’utilizzo della lingua italiana per alcuni passaggi specifici che interessano la comunicazione.

Pizzerie nel mondo. Nasce il marchio Ospitalità Italiana

FabioAdmin

Foodcommunity.it
 
è il sito del Gruppo dedicato al business del settore food & beverage nato nel 2016. Il portale ha l’obiettivo di raccontare, attraverso notizie e approfondimenti, lo scenario economico e i protagonisti del mondo enogastronomico in Italia e all’estero.
Grande attenzione è rivolta agli chef stellati e alle aperture di nuovi ristoranti, così come alle mosse delle aziende del food, dalle multinazionali ai piccoli produttori.
Il mondo del cibo raccontato con un approccio economico e il faro puntato sui personaggi più rilevanti del settore (Chef, ristorazione alta gamma, piccoli produttori di eccellenza).
 
Inoltre, ogni due settimane, Foodcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Foodcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group S.p.A.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC Publishing Group S.p.A. – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 50.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE