a
venerdì 30 ott 2020
HomeGli strumenti del ciboPistacchio emette un minibond di 750mila euro

Pistacchio emette un minibond di 750mila euro

Pistacchio emette un minibond di 750mila euro

I capitali saranno utilizzati dall’azienda di Bronte Pistacchio, partecipata al 69,4% da RFK, per la campagna acquisti del pistacchio dop e per sostenere la crescita della società.

L’azienda alimentare Pistacchio – specializzata nella lavorazione della frutta secca che si rivolge all’industria dolciaria, i distributori della gelateria artigianale e industriale – ha emesso un senior secured minibond del valore di 750mila euro.
Nel dettaglio l’operazione prevede una rata a tasso fisso del 6,5% per anno, una durata di 9 mesi e un LTV garantito al 50% dal Fondo di Garanzia per le PMI (MCC). L’emissione dei minibond è destinata a garantire le risorse finanziarie necessarie per l’acquisto dei pistacchi Bronte dop per la campagna 2019.
Il gruppo siciliano serve attualmente il mercato italiano (90%) ed europeo (10%) e punta a consolidare la presenza nei mercati domestici e incrementare lo sviluppo all’estero, anche grazie al supporto di Red-Fish Kapital, socio di maggioranza con il 69,4% delle quote. Recentemente sono state portate a termine due acquisizioni: il brand Marullo con le attività legate al Pistacchio di Bronte e gli asset della società Barbero con sede a Cuneo, con l’obiettivo di espandere le proprie attività nel settore delle nocciole doc del Piemonte.
Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.