a
sabato 15 dic 2018
HomeLe tavole della leggePiano35, viaggio gourmet ad alta quota

Piano35, viaggio gourmet ad alta quota

Piano35, viaggio gourmet ad alta quota

di francesca corradi

Il grattacielo Intesa Sanpaolo firmato dall’architetto Renzo Piano racchiude una nuova perla della ristorazione italiana: Piano35. A due passi dalla stazione ferroviaria Torino Porta Susa e a 150 metri d’altezza – con una vista che domina l’arco alpino, il fiume Po, la nuova e la vecchia città – il ristorante più alto d’Italia è una delle quattro espressioni del sistema gastronomico voluto da gruppo bancario negli spazi della torre aperti al pubblico. È un nuovo indirizzo dove riscoprire il gusto della pausa pranzo o di una cena non troppo formale valorizzati da un panorama unico e sempre diverso, in una sala minimal dall’atmosfera moderna e internazionale all’interno di una serra bioclimatica.

Avvolto da piante esotiche e mediterranee Marco Sacco approda dal suo Piccolo Lago di Verbania (due stelle Michelin) alla città della Mole portando in scena, da Piano 35, una cucina “verticale” che parte dalla terra e accompagna i sapori della tradizione in un viaggio gourmet fatto di materie prime che riflettono il grande amore dello chef per il territorio. Lo chef, in cucina dal lunedì al mercoledì, cede poi lo scettro al suo braccio destro da 12 anni, Silvestro Zanella.

Di giorno l’offerta di Piano35 è in chiave bistrot: il menu propone una varietà di piatti con quattro diverse fasce di prezzo dove il cliente può scegliere i piatti, definire sapori, costo e durata del suo personale percorso gastronomico.

La sera sono tre gli itinerari protagonisti: Piemonte, per ritrovare il sapore della tradizione; Mediterraneo, per esplorare i colori e i profumi della cucina italiana; Mondo, pe scoprire i piatti simbolo del nostro pianeta. Nel mio viaggio culinario ho incontrato un gustoso vitello tonnato, piatto molto inflazionato e “tornato di moda” anche a Milano, un saporito Riso Carnaroli, peperone rosso, acciuga e forse i migliori Raviolini del plin ai tre arrosti (maiale, vitello, gallina) che abbia mai mangiato. Mi aspettavo forse qualcosa in più dal pancotto ai frutti di mare, una delle ricette più amate da Sacco. Ottimo il pane caldo servito con burro.

Prezzi

Pranzo: a partire da 16 euro
Cena: 90 euro per il percorso quattro portate – 130 euro per il percorso sette portate
Percorso vini: tre calici 40 euro – cinque calici 60 euro

PIANO 35
Grattacielo Intesa Sanpaolo, Corso Inghilterra, 3, 10138 Torino TO
http://www.grattacielointesasanpaolo.com/ristorante/

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA QUI E SCARICA GRATIS LA TUA COPIA DI MAG

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.