Pv Frankly

Overfunding per Frankly: il bubble tea conquista gli investitori

Dopo clienti e foodlovers, il bubble tea è riuscito a conquistare anche gli investitori. La campagna di equity crowdfunding avviata da Frankly, la prima catena italiana del tè con le bolle, è andata in overfunding in meno di un mese, con una raccolta che supera del 148% l’obiettivo minimo e più di 1.2 milioni di euro di raccolta. Tra gli investitori anche il fondo Azimut ELTIF – venture capital – ALIcrowd II. 

Proprio in virtù del suo successo, la campagna verrà estesa fino al 7 luglio, con un nuovo obiettivo massimo di raccolta fissato a 1.5 milioni. “Siamo molto orgogliosi di come sta andando questa campagna. Significa che gli investitori credono in noi e il progetto Frankly è solido e capace di comunicare fiducia anche tra chi lo guarda dall’esterno. Abbiamo costruito il progetto su due principi: sostenibilità tanto economica quanto ambientale (gli store, interamente plastic free, vanno a break-even in media in meno di 3 anni) e qualità della materia prima, per un prodotto naturale (sono bandite bustine o aromi artificiali) che, in base alla personalizzazione, può essere anche totalmente senza zucchero – spiega Franco Borgonovo, founder di Frankly insieme a Lati Ting – Vogliamo consolidare la nostra presenza in Italia, con l’apertura di 24 nuovi negozi nei prossimi 2 anni e poi pianificare l’ingresso nel mercato europeo con l’ambizione di diventarne il punto di riferimento entro il 2025”.

Frankly (www.franklybubbletea.com) ha appena fatto registrare un primo trimestre 2022 record, con un aumento dei ricavi del +236% rispetto al primo trimestre del 2021, confermandosi leader in Italia nel mercato del bubble tea. 8 i punti vendita aperti nelle città di Milano (4, di cui uno fronte binari in Stazione Centrale, aperto alla fine gennaio scorso, che ha fatto registrare più di 21.000 drink serviti nel solo mese di febbraio), Torino, Bologna, Bergamo e Pavia; oltre 70 i dipendenti e un fatturato di 2.3 milioni di euro nel 2021 (che a regime dovrebbe superare i 3.5 milioni nel 2022). E poi l’e-commerce, attraverso cui Frankly distribuisce in tutta Italia (e presto in tutta Europa) kit, prodotti, ingredienti e accessori per il Bubble Tea ‘fai da te’. 

Oltre all’apprezzamento per una bevanda piacevole e gustosa, il bubble tea è un cibo fortemente identitario: “Nato a Taiwan negli anni ‘80, il Bubble Tea è diventato velocemente un prodotto “globetrotter”: ha viaggiato dall’Asia al Nord America (Stati Uniti e Canada) con la prima generazione di asiatici-americani, dove oggi si è consolidato come bevanda dal carattere internazionale, e si è affacciato negli ultimi anni all’Europa, che è il mercato in assoluto più in crescita per la bevanda – spiega ancora Franco Borgonovo –  Frankly riflette i valori e la storia del prodotto, sia nel suo brand che nell’azienda stessa. Siamo un team internazionale e ci posizioniamo come un ponte tra diverse culture: quella asiatica, quella americana e quella europeaL’internazionalità e l’inclusività sono infatti valori fondanti Frankly, sin dalla nascita: abbracciamo tutte le etnie, le culture e le unicità, in modo che ogni nostro cliente possa sentirsi a casa nei nostri store”, spiega Franco Borgonovo.

Con le risorse raccolte, Frankly punta anche ad ampliare il team e a sviluppare la digitalizzazione del business per la creazione di una customer base proprietaria e per un sistema che vada a premiare i clienti più fedeli. 

Overfunding per Frankly: il bubble tea conquista gli investitori

camilla rocca

Foodcommunity.it
 
è il sito del Gruppo dedicato al business del settore food & beverage nato nel 2016. Il portale ha l’obiettivo di raccontare, attraverso notizie e approfondimenti, lo scenario economico e i protagonisti del mondo enogastronomico in Italia e all’estero.
Grande attenzione è rivolta agli chef stellati e alle aperture di nuovi ristoranti, così come alle mosse delle aziende del food, dalle multinazionali ai piccoli produttori.
Il mondo del cibo raccontato con un approccio economico e il faro puntato sui personaggi più rilevanti del settore (Chef, ristorazione alta gamma, piccoli produttori di eccellenza).
 
Inoltre, ogni due settimane, Foodcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Foodcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC srl – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE