a
domenica 07 giu 2020
HomeGli strumenti del ciboNestlé Italia, piano d’emergenza di 5 milioni

Nestlé Italia, piano d’emergenza di 5 milioni

Nestlé Italia, piano d’emergenza di 5 milioni

Cinquecento euro in più per i dipendenti Nestlé Italia che continuano a lavorare in fabbrica e retribuzione piena anche a chi ha dovuto sospendere o ridurre l’attività, senza attingere alla casa integrazione.

Vale cinque milioni di euro il piano per l’emergenza coronavirus in Italia della Nestlé, di cui oltre 3 milioni destinati ai 4.300 dipendenti della multinazionale. Una lunga maratona.

Sul fronte delle comunità locali, Nestlé, che in Italia conta dieci stabilimenti, dopo aver avviato la collaborazione internazionale con IFRC, ha lanciato una raccolta fondi per Croce Rossa Italiana.

L’azienda è anche intervenuta mettendo a disposizione produzioni e logistica con la donazione di cibo e bevande per un valore di ulteriori 650mila euro.

Oltre all’invio di prodotti, diversi marchi del gruppo hanno, infatti, attivato piani di donazione specifici, come per esempio nei casi di Purina, Buitoni e Sanpellegrino che ha sostenuto la comunità bergamasca sia con la donazione di 25omila euro all’Ats di Bergamo che con il reperimento di mascherine e altri dispositivi di protezione individuale destinati al personale sanitario del territorio.

Il brand di pasta e sughi ha invece donato 100mila euro all’azienda ospedaliera San Pio di Benevento per la cura dei pazienti Covid-19.

Non solo dipendenti e comunità, ma anche attenzione ai partner di filiera.

Nestlé Italia sta, infatti, sviluppando un protocollo per sostenere forme di flessibilità nella gestione dei pagamenti. L’obiettivo è proteggere e aiutare clienti e fornitori temporaneamente in difficoltà a causa della congiuntura economica.

“Come azienda abbiamo deciso di supportare sin da subito le comunità locali. Nel contempo ci siamo anche adoperati per garantire a tutte le nostre persone il massimo livello di sicurezza e la continuità del loro potere d’acquisto. Siamo partiti dai nostri operatori di fabbrica, la locomotiva “, ha dichiarato Marco Travaglia (nella foto), presidente e ad di Nestlé Italia e Malta.

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.