a
mercoledì 27 gen 2021
HomeFoodNestlé si riposiziona e cede attività in Cina

Nestlé si riposiziona e cede attività in Cina

Nestlé si riposiziona e cede attività in Cina

La multinazionale alimentare vende Yinlu alla società cinese Food Wise, controllata dal fondatore di Yinlu. L’operazione comprende anche cinque fabbriche nel Paese. L’azienda ceduta, nota per il suo latte di arachidi e per i prodotti a base di riso, nel 2019 ha registrato circa 700 milioni di franchi.

Non vengono resi noti i dettagli sul prezzo di vendita dell’azienda e Yinlu continuerà a produrre per il colosso elvetico articoli quali Nescafé e Nestea.

La transazione permette a Nestlé di concentrarsi su segmenti chiave in Cina quali baby food, snack, caffè e articoli caseari.

Il Ceo Mark Schneider sta perseguendo una strategia di riposizionamento del gruppo, che globalmente ha raggiunto un fatturato di quasi 93 miliardi di franchi. L’obiettivo è di concentrare maggiormente l’attenzione su prodotti di tendenza come ad esempio gli hamburger vegani e il cibo sano, comparti che vengono ampliati con acquisti anche miliardi.

Nei piani, quindi, c’è la cessione delle divisioni che considera più deboli.

Leggi l’articolo: Nestlé scommette sul farmaco e acquista Aimmune

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.