Lactalis: “Galbani e Parmalat più potenziale dei formaggi francesi”

Il gruppo Lactalis negli ultimi 16 anni ha realizzato 110 acquisizioni in Paesi di tutto il mondo, al ritmo di sette-otto l’anno. L’Italia è il cuore dell’azienda francese che, nel Paese, ha fatto shopping per più di 6 miliardi di valore di fatturato, comprando Locatelli nel 1998, poi Invernizzi, Galbani, che oggi vale 1,2 miliardi di fatturato, Parmalat nel 2011. Lactalis, inoltre, quest’anno ha messo a segno l’acquisto di Nuova Castelli, con un investimento di circa 450 milioni.

Il colosso – numero nel lattiero-caseario con 20 miliardi di ricavi – in Italia sviluppa un fatturato superiore a quello di realtà come Ferrero e Barilla.

A Economia il presidente e ceo di Lactalis Italia ha annunciato la nuova organizzazione a livello globale e l’Italia ha un ruolo primario. “In Italia investiamo oltre 80 milioni l’anno su ricerca, fabbriche, innovazione logistica”, afferma Jean-Marc Bernier. Il 52enne ha vissuto in prima linea la storia dell’espansione nel Paese. Da 25 anni nel gruppo francese Bernier è arrivato in Italia undici anni fa con l’acquisto della Galbani.

Tra i fiori all’occhiello di Lactalis c’è, infatti, Parmalat che, con un fatturato mondiale di 6,7 miliardi, ha mantenuto integro il valore malgrado il mercato del latte in dieci anni abbia perso il 30%.

La nuova organizazione di Lactalis prevede la suddivisione in nove zone geografiche per presidiare più da vicino i mercati. L’Italia sarà l’unico Paese a fare zona a sé con i 2,5 miliardi di ricavi interni, i 30 stabilimenti e i 5mila addetti.

C’è una cabina di regia unica per ogni singola zona. In Italia c’è un board fatto di sei persone con le funzioni corporate. A questi si aggiungono i capi delle singoli divisioni, quattro in tutto: Parmalat, Galbani formaggi e salumi, la Nuova Castelli che però manterranno la loro identità aziendale.

“La maggiore spinta alla crescita del mercato italiano di Lactalis arriverà dall’export, dai grandi marchi Galbani e Parmalat. Fuori dai confini valgono già oltre mezzo miliardo di ricavi e i loro formaggi hanno un potenziale maggiore di quelli francesi, già affermati a livello globale”, afferma Bernier.

Lactalis: “Galbani e Parmalat più potenziale dei formaggi francesi”

Leave a Reply

Foodcommunity.it
 
è il sito del Gruppo dedicato al business del settore food & beverage nato nel 2016. Il portale ha l’obiettivo di raccontare, attraverso notizie e approfondimenti, lo scenario economico e i protagonisti del mondo enogastronomico in Italia e all’estero.
Grande attenzione è rivolta agli chef stellati e alle aperture di nuovi ristoranti, così come alle mosse delle aziende del food, dalle multinazionali ai piccoli produttori.
Il mondo del cibo raccontato con un approccio economico e il faro puntato sui personaggi più rilevanti del settore (Chef, ristorazione alta gamma, piccoli produttori di eccellenza).
 
Inoltre, ogni due settimane, Foodcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Foodcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC srl – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE