Quasi mezzo secolo di storia per un’innovazione che ha rivoluzionato prima il commercio, poi altri settori, anche online e ha reso visibili i prodotti lungo tutta la supply chain, tracciandoli e condividendone le informazioni per ridurre errori e problemi di filiera.

Ora a sviluppare e mantenere il codice a barre GS1 e gli altri standard internazionali è GS1, l’organizzazione mondiale neutrale e no profit presente in 114 paesi. In Italia è rappresentata da GS1 Italy, l’unico ente autorizzato a rilasciare il GS1, a cui aderiscono 35mila imprese di produzione e di distribuzione di beni di consumo.