a
martedì 20 ott 2020
HomeFoodAl via I-Tech Innovation 2021, finanziamenti per FoodTech e Agritech

Al via I-Tech Innovation 2021, finanziamenti per FoodTech e Agritech

Al via I-Tech Innovation 2021, finanziamenti per FoodTech e Agritech

Lanciato il programma di CRIF e Fondazione Golinelli per finanziare l’innovazione tecnologica. Sono 1,6 milioni di euro gli  investimenti complessivi per tre call dedicate a startup innovative.

La recente emergenza sanitaria ha messo a nudo uno dei punti di maggior ritardo del nostro Paese. L’aggiornamento tecnologico e informatico delle infrastrutture, l’innovazione tecnologica dei sistemi produttivi di beni e servizi e l’insegnamento della cultura digitale a scuola, non sono ancora sufficienti per competere su uno scenario internazionale.

CRIF e Fondazione Golinelli hanno deciso di avviare un programma pluriennale di progetti congiunti per sostenere lo spazio fragile e strategico che da sempre divide il mondo della ricerca da quello dell’impresa. Playmaker dell’operazione sarà l’incubatore-acceleratore G-Factor che ha una solida esperienza nella relazione e negli investimenti in startup e progetti innovativi a livello nazionale.

I-Tech Innovation 2021 si pone come obiettivo di favorire nell’immediato la creazione di una nuova imprenditorialità ad alto contenuto innovativo e tecnologico, investendo sui settori di eccellenza italiani. Nel lungo periodo mira a contribuire a colmare il grave ritardo evolutivo dell’Italia in ambito tecnologico.

“Oggi è quanto mai necessario dare un input importante e massiccio all’innovazione e allo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali. Dobbiamo innestare il digitale e l’alta tecnologia in maniera convergente in startup operanti nei settori di eccellenza dello sviluppo economico del nostro Paese restando però sempre aperti alle connessioni a livello internazionale e con una visione globale”, afferma Andrea Zanotti, Presidente di Fondazione Golinelli.

“Per quanto le idee siano per loro natura senza un luogo fisico, in realtà sono come un seme che prima o poi va messo a terra per essere coltivato. Questa iniziativa mira a dare alle idee un terreno fertile in cui crescere”, dichiara Carlo Gherardi, amministratore delegato di CRIF.

“Al fine di trasformare l’alto potenziale di giovani, scienziati e innovatori in realtà imprenditoriali in grado di affermarsi sul mercato con successo, abbiamo deciso di investire risorse finanziarie importanti e di proporre un’offerta integrata di infrastrutture, percorsi formativi di eccellenza e know-how specialistici, uniti a un’ampia e dinamica matrice di network scientifici, istituzionali, finanziari, professionali e imprenditoriali, nazionali e internazionali”, spiega Antonio Danieli, direttore generale di Fondazione Golinelli e Amministratore unico di G-Factor.

 

Le tre Call for Innovation del primo programma I-Tech Innovation 2021 saranno gestite da G-Factor, dalla promozione alla selezione, fino all’erogazione del programma di accelerazione, con il supporto tecnico di Digital Magics, incubatore di startup. Lo scopo è selezionare 13 startup, che parteciperanno a un consistente programma di mentorship e di supporto, della durata di otto mesi.

 

Al settore FoodTech e Agritech andranno 240mila euro stanziati da CRIF, 80mila euro per ognuno dei progetti selezionati, fino a un massimo di tre: dal farm management software per sistemi di gestione, organizzazione e ottimizzazione per l’agricoltura ai satelliti, droni e dispositivi automatizzati, nuovi strumenti per la raccolta dati per un miglioramento dell’efficienza in agricoltura.

Le candidature dovranno pervenire entro il 3 dicembre 2020 e la lista dei progetti selezionati sarà resa pubblica lunedì 12 aprile 2021.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.