Ferrero acquisisce Fresystem attiva nel frozen bakery

Il Gruppo Ferrero ha annunciato oggi l’acquisizione di Fresystem, azienda italiana leader di mercato nel settore del frozen bakery della “colazione italiana”.

L’acquisizione rientra nell’ambito del percorso di crescita strategico di Ferrero nel mercato allargato del fuoripasto dolce e si colloca in un segmento ad alto potenziale.

Vitale, con un team composto da Alberto Gennarini, Valentina Salari, Azzurra Bisogno e Alessia Burzotta, ha agito in qualità di advisor finanziario di Fresystem nella cessione della società a Ferrero.

Giliberti Triscornia e Associati, con un team composto da Alessandro TriscorniaEmilio Bettaglio Luigi Copetti, ha curato gli aspetti legali dell’operazione e la negoziazione dei contratti nell’interesse dei soci di Fresystem.

Fresystem, fondata nel 1983 e acquisita dalla famiglia Simioli nel 1991, rappresenta un punto di riferimento per gli operatori del settore. L’azienda, che ha chiuso il 2021 con un fatturato di 60 milioni di euro, opera in Italia tramite il polo produttivo di Caivano (Napoli). Produce e distribuisce referenze a marchio Cupiello e opera come produttore per conto terzi. Il punto di forza di Fresystem è l’utilizzo di ingredienti pregiati, tra cui l’esclusivo lievito madre fresco, custodito e rigenerato quotidianamente in una zona dedicata dello stabilimento, uniti a processi e tecnologie di produzione innovativi.

L’operazione consolida la posizione di Ferrero in Italia, che rimane un polo strategico per il Gruppo sia in termini produttivi, che di mercato. Lo stabilimento di Caivano diventa il secondo polo produttivo di Ferrero in Campania e si affianca allo storico stabilimento di Sant’Angelo dei Lombardi in provincia di Avellino.

La transazione – i cui termini non sono stati resi noti -, soggetta alle consuete condizioni di chiusura, dovrebbe concludersi nei prossimi mesi.

Letizia Ceriani

SHARE