a
giovedì 21 feb 2019
HomeGli strumenti del ciboBouvard: l’informatica potenzia la produzione di snack

Bouvard: l’informatica potenzia la produzione di snack

Bouvard: l’informatica potenzia la produzione di snack

Il caso di Bouvard Italia che ha migliorato le performance grazie all’IT in outsourcing.

L’esternalizzazione della gestione di servizi informatici, affiata a Nordest Servizi, fa crescere Bouvard Italia, l’azienda udinese specializzata nella produzione di merendine e snack.

Minori tempi nella risoluzione dei problemi, risparmi in termini economici e un impianto produttivo che è pronto a fare il “salto” verso il futuro. Una scelta di campo fatta «per mettere nelle migliori condizioni di lavoro l’azienda – spiega il direttore amministrativo di Bouvard Italia, Stefan Caballo -. Dal comparto amministrativo siamo passati alla produzione. Ora ci apprestiamo a portare totalmente all’esterno l’intera gestione dei sistemi informativi in vista dell’attuazione di un piano industriale che ci permetterà di ammodernare i nostri impianti e sistemi».

Bouvard Italia è una realtà con una storia produttiva lunga quasi 60 anni con i nomi Fida prima ed EuroCakes poi. Con due impianti produttivi, un giro d’affari tra i 60 ed i 70 milioni di euro e quasi 300 addetti diretti, è tra le principali aziende dell’alimentare in Friuli Venezia Giulia. Le 16 mila tonnellate di merendine e snack a base di pan di spagna (sia per il settore fresco, sia per il confezionato) che ogni anno escono dalle linee produttive la rendono un’azienda di primo piano in Europa: oltre il 90% della produzione è infatti destinato all’esportazione; più di cinque merendine su dieci vanno in Germania.

«Partivamo da due macro problemi: professionalizzare il supporto di primo e secondo livello per la struttura informatica e migliorare le performance della stessa – specifica il direttore amministrativo di Bouvard Italia -. Il nostro settore richiede tempi di risposta rapidi e, per la tipologia di prodotto, non sono ammessi blocchi lungo la linea di produzione. Assicurare la business continuity era un obiettivo che ci eravamo posti, soprattutto a fronte dei blocchi che il sistema informatico registrava. Affidare esternamente la sua gestione ci ha permesso di ottenere dei significativi risultati in termini di diminuzione dei tempi di risoluzione delle problematiche del 15-20%, risparmi monetari e di tempo e un aumento della perfomance».

 

Nella foto allegata, da sinistra, Nicola Bosello amministratore di Nordest Servizi e il direttore amministrativo di Bouvard Italia, Stefan Caballo.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.