a
mercoledì 21 ago 2019
HomeGli strumenti del ciboUniversità di Pisa-Antea per la filiera dei fiori commestibili

Università di Pisa-Antea per la filiera dei fiori commestibili

Università di Pisa-Antea per la filiera dei fiori commestibili

L’ateneo toscano è partner del progetto Antea per sostenere la filiera emergente dei fiori eduli nell’area compresa fra Italia e Francia

I fiori commestibili sono al centro di Antea, un progetto di ricerca europeo al quale collabora anche l’Università di Pisa con i dipartimenti di farmacia e di scienze agrarie, alimentari e agroambientali. L’obiettivo di Antea è quello di sostenere la filiera emergente dei fiori eduli facendo evolvere la più antica produzione di fiori ornamentali come soluzione alla crisi degli ultimi anni del comparto della floricoltura.

I ricercatori dell’ateneo pisano hanno il compito di analizzare le oltre 40 specie selezionate per il progetto, compresi lo studio della composizione organica e delle caratteristiche organolettiche delle piante, i test allergologici e microbiologici per garantire la innocuità al consumo e infine anche l’individuazione delle tecnologie per la conservazione e il confezionamento delle preparazioni alimentari. Il dipartimento di farmacia è inoltre impegnato nell’individuazione dei composti volatili che determinano l’aroma dei fiori.

“Le proprietà nutraceutiche dei fiori sono dovute alla presenza di composti salutari per la dieta umana, come i polifenoli, i più importanti con attività antiossidante  oltre alla vitamina C e antociani, che sono anche i principali responsabili della colorazione,– spiega Laura Pistelli, docente dell’università di Pisa –  al momento le nostre analisi stanno riguardando alcune varietà di salvia che hanno fiori (e talvolta anche foglie) che profumano di ananas, pesca o ribes e una specie di geranio dal sapore di limone. Lo studio dei fiori eduli – continua Pistelli – è un filone di ricerca molto promettente, i fiori sono infatti una fonte alimentare da riscoprire e sempre più utilizzata anche dai grandi chef”.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.