a
martedì 27 ott 2020
HomeLe tavole della leggeSi cena a casa ma cucina Canzian

Si cena a casa ma cucina Canzian

Si cena a casa ma cucina Canzian

In questi giorni in cui hanno abbassato la serranda tutti i locali, dal ristorante sotto casa a quello delle grandi occasioni, la ristorazione ha cercato di reinventarsi nell’unico modo possibile, il delivery.

E siccome è inutile consigliare dei posti in cui, almeno per il momento, non si può andare, MAG proverà a dare qualche consiglio su cosa farsi recapitare per fare una buona cena “come al ristorante”.

Perché tolto il problema del dove festeggiare il compleanno o l’anniversario – a casa – si può scegliere, ancora, il come.

Tra i primi chef a offrire la consegna a domicilio, almeno per un certo tipo di cucina, c’è Daniel Canzian (nella foto). Il professionista veneto, a marzo, ha lanciato l’iniziativa “DanielCanzian a casa tua“. L’obiettivo è recapitare a casa dei milanesi i  piatti della cucina italiana contemporanea dell’insegna di via San Marco.

Per il nuovo servizio, periodicamente vengono ideati tre menù completi e una proposta di finger food, da abbinare al momento dell’aperitivo. Si tratta di un’esperienza di gusto olfattiva e visiva che cerca di far rivivere la stessa atmosfera del ristorante nell’intimità delle quatto mura.

Le pietanze vengono recapitate con cura, direttamente dal personale del ristorante, e vanno solo rigenerate – in padella o in forno – sotto la guida dello chef attraverso audio via whatsapp.

Cosa scegliere? I piatti sono tutti interessanti e bilanciati. Dai risotti, uno dei cavalli di battaglia di Canzian, al meneghino rustin negà a modo mio, nella sua nuova versione. Non mancano i classici veneti dove domina il baccalà in tutte le maniere. Il tutto viene accompagnato da pane con lievito madre e focaccia appena sfornati, antipasto e dolce.

Con la speranza che Canzian riapra presto le porte del suo regno gastronomico non escluderei che questo servizio possa diventare, in futuro, un nuovo business.

Prezzo: servizio su prenotazione con menù da 60 euro a persona (esclusa consegna di 10 euro).
Telefonare allo 02 63793837 o scrivere a [email protected]

di francesca corradi

Credits foto: Lorenzo Rui

ARTICOLO ESTRATTO DAL MAG 139

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.