a
mercoledì 19 giu 2019
HomeBeverageMilano Wine Week: a ottobre va in scena la seconda edizione

Milano Wine Week: a ottobre va in scena la seconda edizione

Milano Wine Week: a ottobre va in scena la seconda edizione

“C’è tutto un nuovo mondo del vino che ha bisogno di Milano per comunicare in maniera diversa e più internazionale”, afferma l’organizzatore Federico Gordini. L’obiettivo di Milano Wine Week è di diventare una Fondazione.

Milano non solo più polo della moda, del design ma anche del vino con la Milano Wine Week. La seconda edizione della kermesse quest’anno si terrà dal 6 al 13 ottobre nel capoluogo meneghino e nella cornice di Palazzo Bovara.

La Milano Wine Week, negli intenti del fondatore e presidente Federico Gordini (nella foto), già ideatore di Bottiglie Aperte e Vivite, si presenta al pubblico con un linguaggio contemporaneo e inclusivo come una piattaforma moderna di comunicazione enologica in grado di mettere a confronto consorzi e produttori con le migliori realtà del capoluogo lombardo.

 

“Milano Wine Week ha proprio l’obiettivo di rendere la metropoli lombarda il fulcro di questa grande rivoluzione comunicativa del settore – ha dichiarato Gordini -. Un palcoscenico di comunicazione, di business, di confronto che coinvolge gli addetti ai lavori e avvicina il pubblico. E soprattutto – ha puntualizzato Gordini – vuole essere una grande occasione per i consumatori, per dare loro nuove chiavi di lettura e di avvicinamento al vino attraverso esperienze emozionali. L’obiettivo finale di Milano Wine Week è quello di diventare una Fondazione che, analogamente a quanto fa la Camera della Moda per il settore del fashion, si occupi di cultura del vino, custodisca il marchio e apra le porte a tutti coloro che vogliono continuare a rendere sempre più grande e accessibile questa realtà”.

 

“La Regione Lombardia è partner istituzionale dell’iniziativa e ha rinnovato il proprio sostegno – ha dichiarato Fabio Rolfi, Assessore Regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi (nella foto sotto) – decidendo di accendere i riflettori sul tema ‘Tradizione e Innovazione’. L’intento è di accompagnare i produttori nella sfida dell’internazionalizzazione, sia a livello economico che facendo da regia per iniziative di successo”.

 

 

La otto giorni caratterizzata da un palinsesto ricco di eventi distribuiti anche in location inedite della città. Locali, enoteche, ristoranti saranno protagonisti di veri e propri distretti del vino. Un grand opening caratterizzerà l’inizio della kermesse, preceduto da un brindisi inaugurale che punterà a superare il guinness dei primati. La chiusura della settimana, infine, sarà scandita da un grande party finale.

Per la prima volta, inoltre, contestualmente alla Wine Week si svolgeranno dei tour guidati che, dalle Langhe alla Valpolicella, toccando la Lombardia, collegheranno 14 territori entro un raggio di 90 minuti di distanza da Milano. Saranno studiati itinerari ad hoc alla scoperta dell’enogastronomia locale per stimolare gli appassionati a conoscere la ricchezza del patrimonio territoriale oltre che le storie e i prodotti di aziende d’eccellenza.

 

All’interno della manifestazione ritorna anche il Wine Business Forum, promosso da Business Strategies. Si tratta di un momento di informazione sul vino italiano che coinvolge opinion leader del settore con lo scopo di confrontarsi su temi specifici legati all’innovazione, alla comunicazione, all’internazionalizzazione e alla finanza.

“Sarà l’ascolto la cifra del Wine Business Forum 2019”, ha detto Silvana Ballotta (nella foto sotto), amministratore delegato di Business Strategies. “É essenziale per porsi al servizio delle imprese avere l’esatta percezione delle difficoltà che queste stanno affrontando. Ascoltando operatori e professionisti, Wine Business Forum vuole essere – ha continuato Ballotta – un osservatorio puntuale e programmatico capace di fornire supporto al settore e indicazioni a legislatori e istituzioni”.

 

A Vinitaly inoltre è stato annunciato l’ingresso di Montelvini, azienda leader della DOCG Asolo Montello, tra i “founding supporters” dell’evento in aggiunta ad altre 7 realtà del settore vinicolo italiano quali Feudi di San Gregorio, Gruppo Lunelli con Cantine Ferrari, Zonin1821, Guido Berlucchi, Pasqua Vigneti e Cantine, Santa Margherita Gruppo Vinicolo e il Consorzio di Tutela del Franciacorta.

Tra le novità della seconda edizione della Milano Wine Week va annoverata inoltre la partnership con il Merano WineFestival – uno dei festival “food & wine” tra i più glamour, che si svolgerà a novembre 2019 – e il suo patron Helmut Köcher.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.