a
mercoledì 12 mag 2021
HomeGli strumenti del ciboLa Molisana, contratto per una filiera del grano duro di alta gamma

La Molisana, contratto per una filiera del grano duro di alta gamma

La Molisana, contratto per una filiera del grano duro di alta gamma

 (nCdp, Intesa Sanpaolo, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e La Molisana insieme per il nuovo contratto di filiera dedicato al settore cerealicolo.

Cassa Depositi e Prestiti e Intesa Sanpaolo hanno finalizzato un nuovo contratto di filiera del IV Bando dei Contratti di Filiera e di Distretto previsto dal Mipaaf. Con un valore superiore ai 9 milioni di euro intende supportare la crescita e lo sviluppo di quattro aziende della filiera cerealicola di “La Molisana” in Molise e Puglia.

Al progetto, denominato “Sua maestà il grano”, Cdp e Intesa Sanpaolo hanno partecipato con un finanziamento di 3,75 milioni di euro ciascuna. A questi si aggiungono i contributi del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e della Regione Puglia.

L’obiettivo è il miglioramento del livello di competitività e la sostenibilità economica dei produttori alimentari di base, l’ammodernamento dei fattori di produzione della filiera, la maggior qualità del prodotto finale e una reale sostenibilità ambientale. Il fine ultimo del progetto è la creazione di una specifica filiera del grano duro di alta gamma per ottenere produzioni qualitativamente di alto livello. Tutto questo in un contesto di massima tracciabilità e sicurezza alimentare con produzioni italiane con particolari caratteristiche proteiche e nutrizionali.

Il fine ultimo dell’operazione è quello di realizzare investimenti a rilevanza nazionale che, partendo dalla produzione agricola, si sviluppano nei diversi segmenti della filiera agroalimentare. Tutto si basa su vincoli associativi e statutari di conferimento.

“Il made in Italy – spiega Giuseppe Ferro (nella foto), amministratore delegato de La Molisana – funziona molto bene se i prodotti sono di altissima qualità, partendo dalla materia prima […]”.

Paolo Calcagnini, vicedirettore generale di CDP: “Riteniamo fondamentale sostenere le filiere strategiche del nostro Paese, in particolare quelle che operano nel settore agroalimentare […]. Con questa operazione confermiamo la nostra vicinanza al Mezzogiorno e a quelle imprese che dimostrano grande capacità di coniugare sostenibilità e tradizione, leve fondamentali per proiettarsi con successo sul mercato nazionale ed estero”.

“Essere attenti nel recepire e rispondere alle istanze del comparto agroalimentare è uno degli obiettivi della nuova direzione che il nostro Gruppo ha dedicato all’agribusiness. Una missione strategica alla luce dell’importanza economica e culturale che questo settore riveste per il nostro Paese. – sottolinea Renzo Simonato, responsabile direzione agribusiness Intesa Sanpaolo -. Il finanziamento alla filiera cerealicola de La Molisana è un importante esempio di gioco di squadra tra pubblico e privato per sostenere, accompagnare e valorizzare le eccellenze del nostro Made in Italy. Tutto questo concorre a rendere ancora più resilienti e competitive le nostre aziende, in un contesto in cui non si può prescindere dal tema della sostenibilità”.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.