a
mercoledì 30 set 2020
HomeFoodLa Doria cresce a doppia cifra nel primo semestre 2020

La Doria cresce a doppia cifra nel primo semestre 2020

La Doria cresce a doppia cifra nel primo semestre 2020

Risultati dei primi sei mesi in forte miglioramento rispetto all’analogo semestre del 2019. Business in crescita per effetto dell’aumento dei volumi venduti in seguito alla pandemia da Covid-19.

Le vendite di La Doria, nei primi sei mesi dell’anno, hanno registrato un incremento di oltre il 20% raggiungendo i 441,8 milioni di euro, grazie al picco di domanda proveniente dai clienti, sia italiani che esteri. Il risultato
operativo lordo è cresciuto di oltre il 45% raggiungendo i 34,2 milioni.

Dopo un primo trimestre brillante in termini di risultati, nel secondo trimestre il gruppo ha realizzato una performance ancora più positiva. Fatturato ed ebitda sono cresciuti rispettivamente del 31% e del 55%,
rispetto al secondo semestre del 2019.

La migliore performance è stata realizzata nell’area sughi con un incremento del 29,8%. Ottima performance anche per le altre linee produttive. Nel complesso, il fatturato del gruppo è stato generato dalla categoria “Legumi e vegetali” per il 27%, dai “Derivati del pomodoro” per il 21%, dai “Sughi” per il 14%, dalla “Frutta” per l’8% e dalle
“Altre Linee” (trading) per il 30%.

All’estero è stato destinato l’83,4% delle vendite, aumentate del 25,7%, mentre il peso del mercato domestico si è attestato al 16,6% con ricavi in crescita del 18.8%.

Nel complesso, il sensibile incremento delle vendite consolidate nel primo semestre 2020 è stato trainato dalla forte crescita dei volumi. Il miglioramento dei margini è, invece, frutto dei maggiori volumi di produzione e degli effetti positivi della progressiva entrata a regime del piano quadriennale di investimenti lanciato nel 2018.

In linea con gli obiettivi del piano, le risorse sono state destinate principalmente all’aumento della
capacità produttiva nell’area sughi pronti.

Nell’ambito del piano di gruppo, si è continuato a dare corso a significativi investimenti anche nel Regno Unito, effettuati dalla controllata LDH. In Gran Bretagna, il gruppo  sta realizzando un’importante piattaforma logistica, altamente automatizzata, per lo stoccaggio e la movimentazione delle merci da distribuire sul mercato inglese.

 

Commentando i risultati il Presidente Antonio Ferraioli, ha dichiarato “I risultati raggiunti in questa prima parte dell’anno sono il frutto dell’eccezionale incremento dei volumi venduti e dell’efficienza industriale realizzata anche grazie alla messa a regime degli investimenti effettuati negli ultimi anni ”.

Pur in un contesto segnato ancora da una marcata incertezza, le cui evoluzioni e i relativi effetti non risultano prevedibili, è prefigurabile per il 2020 un incremento del fatturato e un sensibile miglioramento della marginalità rispetto all’esercizio 2019 e alle attese, si legge in una nota.

Il fatturato 2019 di La Doria è stato di 717,6 milioni di euro di cui oltre il 95% circa generato attraverso il
segmento delle private labels. L’azienda, infatti, realizza prodotti a marchio per Carrefour, Selex e Conad in Italia e Tesco, Sainsbury, Morrisons e Waitrose, in Gran Bretagna.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.