a
domenica 18 apr 2021
HomeGli strumenti del ciboGranoro, la pasta “Dedicato” certificata senza residui di pesticidi

Granoro, la pasta “Dedicato” certificata senza residui di pesticidi

Granoro, la pasta “Dedicato” certificata senza residui di pesticidi

Attestato di sicurezza alimentare per i consumatori. Granoro attesta l’assenza di residui di pesticidi, come il glyfosate, nella pasta di filiera 100% Puglia.

Granoro “Dedicato”, la prima e unica pasta di filiera con grano 100% Puglia lanciata nel 2012 da Granoro, si arricchisce di una certificazione.

Da oggi i prodotti a marchio sono infatti certificati “Pesticide Free e Glyfosate Free”.

Si tratta di una certificazione imparziale poiché condotta da un ente terzo (DNV-GL) finalizzata a garantire l’assenza, (intesa come zero tecnico), di residui di prodotti fitosanitari. Tutto questo è possibile grazie a una attenta e intensa attività di monitoraggio analitico lungo tutta la filiera produttiva.

Con questa certificazione Granoro va oltre quanto disciplinato dalle attuali norme sulla sicurezza alimentare che disciplinano i limiti massimi di contaminanti ammessi in un alimento. Riesce quindi a offrire ai propri consumatori una pasta senza residui di pesticidi, come il glyfosate.

“L’utilizzo esclusivo di grano duro pugliese – spiegano da Granoro – rappresenta un grande vantaggio da questo punto di vista”. Infatti, è proprio in questo territorio “che da sempre si coltiva il miglior grano duro d’Italia, che matura naturalmente al sole, senza utilizzo di sostanze chimiche.  La Puglia è la terra che ha dato origine al frumento duro e per le sue condizioni pedoclimatiche rappresenta l’areale ideale dove lo sviluppo delle micotossine è pressoché limitato. Per questo motivo la certificazione di prodotto “senza pesticidi” è il giusto coronamento al lavoro e all’impegno che i nostri agricoltori e i nostri agronomi”.

La Filiera “Dedicato” grano duro 100% Puglia in questi anni si è consolidata sempre di più rappresentando un vero e proprio modello di agricoltura sostenibile.

La nuova certificazione si aggiunge a quelle già in possesso, come “Filiera ISO 22005” e “Prodotti di Qualità Puglia”. Garantiscono la tracciabilità del grano dal campo alla tavola e la corretta applicazione di tutte le buone pratiche di produzione.

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.