a
mercoledì 26 lug 2017
HomeLe cucineFloriano Pellegrino: Bros’ è solo l’inizio

Floriano Pellegrino: Bros’ è solo l’inizio

Floriano Pellegrino: Bros’ è solo l’inizio

Tra i giovani chef imprenditori destinati a lasciare il segno nel futuro della cucina italiana c’è Floriano Pellegrino (nella foto). Classe 1990, insieme ai suoi fratelli ha aperto a fine 2015 il ristorante Bros’ a Lecce, che si è rapidamente imposto come una delle realtà più interessanti del panorama gastronomico italiano. Ed è già pronto a raddoppiare (nel 2018) con una nuova location sempre nel capoluogo salentino.

«Bros’ è stato lanciato a dicembre 2015 con l’aiuto di un investitore che ha stanziato 200 mila euro», racconta Pellegrino a Foodcommunity.it, «mentre noi abbiamo messo a disposizione il nostro know how, frutto delle nostre esperienze precedenti».

Nonostante la giovane età, Pellegrino vanta esperienze importanti all’estero (su tutte quella alla corte dello chef basco Martin Berasategui). Oggi i suoi fratelli non fanno più parte del progetto, ma al suo fianco c’è un altro giovane talento, quello della sous chef e pastry chef Isabella Potì, citata da Forbes tra i 30 under 30 da tenere d’occhio nei prossimi anni. «Isabella ha grandi capacità, parla cinque lingue, è l’esempio di come si possa uscire dal provincialismo tipico italiano», afferma Pellegrino, che non nasconde un certo fastidio per l’atteggiamento “lamentoso” di molte persone nel nostro Paese.

«Io e i miei fratelli, che ora hanno intrapreso altre strade, veniamo da una famiglia contadina che gestiva un agriturismo, dove ho imparato questo mestiere anche dal punto di vista imprenditoriale», racconta. Oggi Bros’ ha 15 dipendenti totali (di cui sette in cucina), un fatturato di circa 300 mila euro e nel 2018 – svela Pellegrino – è prevista l’apertura di un altro ristorante, sempre a Lecce. Intanto il suo progetto è quello di «una nuova cucina mediterranea che abbia come epicentro il Salento».

«La corsa spasmodica al soldo non ci appartiene», aggiunge lo chef, che ha deciso di non farsi seguire da un ufficio stampa perché intende occuparsi direttamente della comunicazione oltre che della cucina e del management. E quando sarà “grande”, Floriano sa già cosa vuole fare: «Aprirò un nuovo locale chiamato “Pellegrino”». Infine lancia un messaggio ai suoi coetanei e a chi vuole essere imprenditore di se stesso: «Nella vita non bisogna avere paura di fallire».

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.