a
lunedì 14 ott 2019
HomeLe professioni del ciboFipe: Matteo Musacci alla guida dei Giovani Imprenditori

Fipe: Matteo Musacci alla guida dei Giovani Imprenditori

Fipe: Matteo Musacci alla guida dei Giovani Imprenditori

Rinnovo dei vertici di Giovani imprenditori di Fipe, l’età media dei componenti del direttivo è di 29 anni. Alla presidenza è stato eletto Matteo Musacci che rimarrà in carica cinque anni.

Matteo Musacci (nella foto), ristoratore ferrarese classe 1986, è il nuovo presidente di Giovani Imprenditori Fipe. In precedenza è stato presidente della Federazione italiana dei pubblici esercizi di Ferrara e dell’Emilia Romagna e componente della giunta di presidenza di Fipe a livello nazionale.

Al momento del voto Musacci ha raccolto 30 preferenze da parte dei rappresentanti territoriali della Federazione, provenienti da tutta Italia. L’assemblea ha anche rinnovato il Consiglio direttivo dei Giovani imprenditori Fipe di cui fanno parte 9 giovani imprenditori: Emanuel Baldo, Verona (1986); Giampiero Di Biase, Pescara (1989); Marina Porotto, Genova (1981); Sabrina Lisbona, Sardegna (1982; Alessandro Sorgonà, Reggio Calabria (1994); Ludovica Santedicola, Firenze (1993); Alessandro Lago, Padova (1986); Marcello Rizza, Milano (1987); Alessandro Villa, Piacenza (1984).

“Il mondo dei pubblici esercizi, in particolare quello della somministrazione, è un mondo fatto di giovani e che parla ai giovani – ha sottolineato il neo presidente -. la stragrande maggioranza dei ragazzi under 35 che decide di mettersi in proprio e aprire un’attività, sceglie di aprire un locale. Ma una cosa è certa: non ci si improvvisa imprenditori. Per questo è indispensabile favorire un ricambio generazionale intelligente. Il mio obiettivo è trasformare questa Federazione in una fucina di idee che possa dare una spinta propulsiva all’intera categoria, facendole fare quel salto di qualità indispensabile per sconfiggere una concorrenza sempre più agguerrita. Dobbiamo imparare a misurarci con i fenomeni della new economy e a reagire, puntando sulla qualità dei nostri locali e dei servizi che offriamo. Per farlo intendo partire dal rafforzamento dei livelli territoriali, valorizzando le esperienze virtuose che in Fipe non mancano di certo”.
 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.