Convegno Aigrim: ristorazione e centri commerciali

Aigrim (Associazione Imprese Grande Ristorazione Multilocalizzata) ha riunito i vertici delle principali catene di ristorazione nei centri commerciali (tenants) e alcuni tra le più rappresentative società di gestione/proprietari dei centri commerciali sul mercato italiano (landlords), in occasione del convegno “Ristorazione e Centri Commerciali – Ritorno al Futuro”.

Il convegno, con una platea di oltre 300 partecipanti, ha rappresentato un’occasione di dialogo senza precedenti tra tenants e landlords che hanno analizzato lo stato di salute del settore e si sono confrontati per individuare le linee guida strategiche e le priorità comuni da affrontare per il suo futuro sviluppo.

In particolare, in un momento nel quale il settore non si è ancora ripreso pienamente dalla crisi generata dalla pandemia, sono emerse le seguenti priorità comuni:

  • Necessità di re-inventare e rilanciare il format dei centri commerciali con investimenti strutturali, di marketing e comunicazione soprattutto per quanto riguarda i centri di fascia medio bassa che soffrono attualmente di una perdita generale di attrattività; 
  • Necessità di interventi straordinari a sostegno del settore per contrastare l’aumento generalizzato dei costi dovuto all’inflazione e alla crisi energetica in atto, per esempio differenziando gli orari delle attività di ristorazione;
  • Necessità di trovare un allineamento tra gli interessi di breve periodo delle società che gestiscono le grandi superfici e quelli dei tenants che invece investono con un orizzonte temporale di medio periodo;
  • Necessità di legare i canoni fissi ai flussi di visitatori, così come accade per esempio già negli aeroporti, per allineare sforzi e obiettivi tra tenants e landlords;
  • Necessità di rivedere la ripartizione delle spese comuni quali, per esempio, quelle per le manutenzioni straordinarie;

«Siamo molto soddisfatti del convegno organizzato oggi anche perché siamo riusciti a coinvolgere i più importanti tenants e landlords del mercato italiano che si sono confrontati, credo per la prima volta in Italia, sulle necessità e le linee guida strategiche da adottare per lo sviluppo futuro del settore – ha commentato Cristian Biasoni, presidente Aigrim – La presenza di relatori autorevoli e la grande partecipazione di pubblico rappresentano entrambi un inequivocabile segnale della volontà comune di rivitalizzare uno dei settori che ha sofferto maggiormente a causa della pandemia. Favorendo questo dibattito, credo che Aigrim abbia dimostrato il ruolo fondamentale dell’associazione», ha concluso Biasoni.

I dati emersi sul fatturato della ristorazione, condivisi da Aigrim e dai centri commerciali, sono tra le motivazioni più importanti che hanno dato origine alla necessità di creare un momento di confronto tra le parti. Nello specifico, è stato evidenziato un calo del 4,5% tra gennaio ed agosto 2022, rispetto al periodo analogo del 2019, incidendo così su un settore che ancora perde rispetto ai livelli pre-pandemia.

Nel corso del convegno è stata presentata la ricerca di Deloitte intitolata “Il mercato del Foodservice in Italia, focus sui Centri Commerciali”, un documento utile a confrontare lo scenario economico del foodservice in Italia e in Europa, analizzando le differenze e le prospettive che determineranno i risultati dei prossimi anni. Secondo i dati emersi dalla ricerca, a livello globale, il mercato si appresta a recuperare e superare il valore complessivo raggiunto nel 2019 (2603 miliardi di euro) entro il 2023, con un tasso di crescita annuo (CAGR) del +5,5%.

L’Europa, nello specifico, è l’area geografica che crescerà maggiormente nel periodo 2021-2026 con il +6,8%. Il mercato Foodservice in Italia ha storicamente registrato stabili performance e un valore complessivo al 2019 di 78,5 miliardi di euro.

Il retail – esercizi ristorativi presenti all’interno di Supermercati, Ipermercati e simili – rappresenta circa il 5% del totale foodservice italiano e ha avuto la crescita maggiore nel periodo 2016-2019, con previsioni positive per il futuro di circa il +9,5% tra il 2021 e 2026.

Nonostante la contrazione osservata negli ultimi 2 anni a causa della pandemia, la ristorazione rappresenta quasi il 5% del turnover totale dei centri commerciali, che ha raggiunto 71,6 miliardi di euro nel 2021 su oltre 1,200 centri.

La graduale ripartenza dei consumi ha permesso agli esercizi ristorativi all’interno del Retail di registrare una crescita positiva già nel biennio 20-21, con previsioni di crescita dal 2019 al 2026 in miglioramento rispetto allo storico (+2,9% CAGR 19-26). Tale crescita attesa permetterà di recuperare i valori pre-Covid nel 2023.

L’incidenza delle catene sul totale punti di ristorazione è in aumento rispetto al 2020 (+1.5 p.p), mentre nel 2021 il traffico nei centri commerciali è stato in crescita seppur ancora al di sotto dei livelli pre-pandemia.

Convegno Aigrim: ristorazione e centri commerciali

Letizia Ceriani

Foodcommunity.it
 
è il sito del Gruppo dedicato al business del settore food & beverage nato nel 2016. Il portale ha l’obiettivo di raccontare, attraverso notizie e approfondimenti, lo scenario economico e i protagonisti del mondo enogastronomico in Italia e all’estero.
Grande attenzione è rivolta agli chef stellati e alle aperture di nuovi ristoranti, così come alle mosse delle aziende del food, dalle multinazionali ai piccoli produttori.
Il mondo del cibo raccontato con un approccio economico e il faro puntato sui personaggi più rilevanti del settore (Chef, ristorazione alta gamma, piccoli produttori di eccellenza).
 
Inoltre, ogni due settimane, Foodcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Foodcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group S.p.A.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC Publishing Group S.p.A. – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 50.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE