Baladin ha fatto 30… e punta già al 31

C’è aria di festa nelle Langhe piemontesi. Dal 13 al 17 luglio a Piozzo, piccolo paese in provincia di Cuneo, la birreria artigianale Baladin celebra i suoi 30 anni di attività, di cui 20 da brewpub (produzione e vendita diretta di birra). Quella di Baladin, che in francese antico significa “cantastorie”, è una filosofia romantica profondamente radicata nel territorio (“Perché la birra è terra” è il suo motto), ma è anche un esempio imprenditoriale nel settore food & beverage.

L’azienda punta sulla propria coltivazione e produzione delle materie prime, con attenzione alla sostenibilità ambientale e all’uso dell’energia grazie a tecnologie avanzate e a una squadra di ingegneri interni. A ciò si aggiunge una precisa strategia di business che ha permesso a Baladin di raggiungere un fatturato consolidato (produzione, distribuzione, mescita diretta) di circa 25 milioni di euro nel 2015.

Dietro a questo successo c’è il lavoro di Matterino “Teo” Musso, classe 1964, figlio di contadini che nel 1986 ha avuto il merito di costruire dal nulla un nuovo mondo e oggi è considerato il “papà” della birra artigianale italiana.

«Il 65% del giro d’affari riguarda la distribuzione diretta della nostra birra e di altri prodotti alimentari artigianali a 8 mila clienti in Italia attraverso la società Selezione Baladin», spiega Musso a MAG. «Il 15% del fatturato proviene invece dalla vendita in 30 Paesi all’estero, il 10% dai locali di proprietà e il restante 10% attraverso Eataly». L’amicizia tra Musso e Oscar Farinetti ha anche portato alla nascita del progetto Birreria che ha lo scopo di creare dei brewpub all’interno di alcune strutture di Eataly, tra cui le sedi di New York e Chicago.

Il fiore all’occhiello di questi primi 30 anni è il nuovo birrificio a Piozzo per il quale «abbiamo investito circa 12,5 milioni di euro», racconta Musso. «In un’area di 70 mila metri quadrati ci saranno un nuovo impianto di produzione e una sorta di parco tematico aperto al pubblico», frutto del recupero di un vecchio cascinale, oltre alla sede esterna per gli studenti del master di alto apprendistato per mastri birrai dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

C’è poi Casa Baladin, ristorante birraio con cinque camere da letto e bagno turco che Musso definisce «più una voragine di marketing che un vero business perché costa 100 mila euro l’anno», dove il prezzo minimo a notte è di 120 euro per una stanza doppia e la cena va dai 25 ai 55 euro a testa.

Oltre a Cuneo, Baladin è presente in tanti altri luoghi d’Italia e in Paesi stranieri, da Milano a Roma, da Torino a Essaouira (in Marocco) e si occuperà anche della gestione del birrificio all’interno di Fabbrica italiana contadina a Bologna, altra iniziativa di Farinetti. Entro il 2017 è inoltre previsto il progetto “Baladin Africa” rivolto al mercato locale, con coltivazioni di terreni e impianti fra Durban e Johannesburg.

PER CONTINUARE LA LETTURA SCARICA LA TUA COPIA GRATUITA DELL’ULTIMO NUMERO DI MAG

Baladin ha fatto 30… e punta già al 31

Leave a Reply

Foodcommunity.it
 
è il sito del Gruppo dedicato al business del settore food & beverage nato nel 2016. Il portale ha l’obiettivo di raccontare, attraverso notizie e approfondimenti, lo scenario economico e i protagonisti del mondo enogastronomico in Italia e all’estero.
Grande attenzione è rivolta agli chef stellati e alle aperture di nuovi ristoranti, così come alle mosse delle aziende del food, dalle multinazionali ai piccoli produttori.
Il mondo del cibo raccontato con un approccio economico e il faro puntato sui personaggi più rilevanti del settore (Chef, ristorazione alta gamma, piccoli produttori di eccellenza).
 
Inoltre, ogni due settimane, Foodcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Foodcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group S.p.A.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC Publishing Group S.p.A. – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 50.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE