a
sabato 18 gen 2020
HomeGli strumenti del ciboAmorim in Italia arriva a 561 milioni di tappi

Amorim in Italia arriva a 561 milioni di tappi

Amorim in Italia arriva a 561 milioni di tappi

Crescono i clienti. Cresce il fatturato. Il tappo per le bottiglie di vino? È di sughero e per oltre 2.700 cantine italiane arriva da Amorim Cork Italia (Gruppo Amorim).

I ricavi 2017 dell’azienda basata a Conegliano (Treviso) si sono attestati a 57,8 milioni di euro, in crescita del 12,9% rispetto all’anno precedente. Nel complesso i tappi venduti dalla filiale italiana del Gruppo Amirim (42 dipendenti e una forza commerciale di 35 agenti) sono stati 561.000.000.

È aumentato anche il numero di clienti sul territorio nazionale, arrivato a superare le 2.700 cantine. Tra i prodotti di punta di Amorim Cork Italia c’è il NDtechselezionato pezzo per pezzo con un sistema di gascromatografia individuale. A seguire grande crescita anche per la richiesta del tappo da spumante: qui il Prosecco rimane il principale destinatario, anche se l’azienda ha visto il consolidamento del suo posizionamento nel mondo del metodo classico.

Amorim Cork Italia si è confermata nel 2017 come la prima filiale al mondo per il sughero Amorim, inseguita da quella francese e dalle due aziende statunitensi.

«I tappi in sughero di nuova generazione», afferma l’a.d. Carlos Veloso dos Santos, «hanno virtù tecniche provate da una scienza all’avanguardia, mantengono la piacevolezza dell’esperienza e della ritualità del servizio del vino, ma soprattutto sono l’emblema della sostenibilità ambientale».

I risultati italiani riflettono la crescita che il gruppo ha avuto nel complesso. Amorim Group Portogallo, ha registrato vendite che hanno superato, per la prima volta, i 700 milioni di euro, con una crescita del 9,4% rispetto allo stesso periodo del 2016, vendendo oltre 5,1 miliardi di tappi in tutto il mondo, considerato che si producono 19,1 miliardi di bottiglie. Questa crescita è stata, in parte, influenzata dall’integrazione di una grande realtà francese acquisita nel 2017, nello specifico il Gruppo Bourrassé, la cui attività ha iniziato a consolidarsi a partire dal 1° luglio 2017. Una quota pari, nel settore dei tappi in sughero, al 40% e del 26% se si considera l’intero mercato delle chiusure, comprese pertanto quelle a vite e quelle in plastica.

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.