a
martedì 20 ott 2020
HomeLe tavole della leggeLa R-Evolution della Vecchia Malcesine

La R-Evolution della Vecchia Malcesine

La R-Evolution della Vecchia Malcesine

Ritornano le incursioni in loco, in questo caso fuori porta. Ho fatto visita alla Vecchia Malcesine, il regno dello chef Leandro Luppi (nella foto) sul Lago di Garda: autentico, unconventional  e dall’animo rock.

di francesca corradi

Il professionista è un veterano del settore e i 22 anni a capo dell’insegna, così come i 17 di stella Michelin, si sentono tutti:  non cerca complimenti ma offre emozioni, non gli piacciono le sfumature ma le tinte forti.

Lo chef sperimenta  sui singoli prodotti, soprattutto del territorio, creando piatti dalla forte personalità. Sono due i menù presenti nella carta double face: quello con i goduriosi classici, dalla carbonara di lago al capriolo e nduja fino agli spaghetti al gin, e il R-Evolution 2020, che si può leggere come evoluzione e rivoluzione della sua cucina. Ho osato con il secondo.

Il pranzo è iniziato con un vodka tonic a base del distillato Enoglam – con succo di mirtillo aggiunto e quindi naturalmente rosa – presentato in una scenografica ampolla di vetro a forma di sigaro e versato poi in un calice ad hoc.

Il piatto Mazara, Mosca, Reggio Calabria – un gambero con gelatina di vodka e bergamotto – ha aperto la degustazione. Si è proseguito con l’esplosione di gusto dei tacos a base di ali di razza e cotechino. Si posiziona nel posto più alto del podio, della mia personale classifica, Kiwi Pesce Gatto, un piatto che certo non lascia indifferenti e colpisce (positivamente).

Nei piatti di Luppi c’è colore e arte. Tanti i riferimenti musicali: da Davide Bowie  con il piatto Life on Mars, un’acqua di pomodoro con un pomodoro ricostruito dal cuore piccante, ai Pink Floyd con The lunatic Eel is on the lake, un’anguilla pensata come una parmigiana.

Il ristorante, con una suggestiva vista sul Lago di Garda, è accogliente ed elegante con tanti elementi di design. Menzione speciale va alle comode sedute: è sempre più raro trovarle. Ottimo il servizio con uno staff preparato ma non ingessato.

Prezzo menù degustazione:  classics and more 100 euro e  R-Evolution 2020 120 euro.

Indirizzo: Vecchia Malcesine, Via Pisort, 6, 37018 Malcesine VR.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO SCARICANDO GRATUITAMENTE il MAG 145.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.