Signorvino, il format è di moda

Nel mondo del vino c’è una realtà giovane che si è imposta rapidamente come uno dei format più di successo in Italia. Si tratta di Signorvino, enoteca-wine bar fondata nel 2012 da Sandro Veronesi (nella foto), patron del gruppo Calzedonia.

Oggi Signorvino conta 15 punti vendita, di cui 10 diretti e 5 in franchising con personale dell’azienda, in location suggestive nelle principali città del Centro-Nord, da piazza Duomo a Milano a Ponte Vecchio a Firenze. Nel 2016 il fatturato dell’azienda è stato di circa 20 milioni di euro e l’obiettivo per il 2017 è quello di superare i 25 milioni attraverso l’apertura di nuovi punti vendita anche all’estero.

«La prima città italiana a cui puntiamo adesso è Roma», spiega a MAG il responsabile vendite ed expansion manager Luca Pizzighella. «All’estero guardiamo con interesse alla Germania, Paese dove l’italianità è percepita molto bene, con un’economia importante, che permette lo sviluppo di un’eventuale catena». Il primo negozio, secondo quanto risulta a foodcommunity.it, verrà aperto a Monaco di Baviera.

Non è da escludere, poi, lo sbarco di Signorvino a Londra che «è una delle capitali mondiali del food». E la Brexit? «Non ci spaventa», afferma Pizzighella, che spiega i fattori-chiave della strategia di business: «Ci presentiamo come negozio specializzato nel vino 100% italiano, con un rapporto diretto coi produttori, 1.500 etichette e nessun cambio di prezzo tra servizio e asporto». Il costo medio della bottiglia è di 15 euro.

«I nostri wine store si trovano in location iconiche nei luoghi più belli delle città italiane» e accanto al vino «proponiamo anche un servizio di ristorazione di qualità», che pesa per il 30% sul giro d’affari, mentre il 70% è legato al consumo di vino (instore e take away). L’intenzione di Signorvino è quella di rendere accessibile a tutti il buon vino italiano con uno stile giovane e prezzi non elevati, così da poter conquistare il pubblico dei millennials.

PER CONTINUARE LA LETTURA SCARICA GRATIS LA TUA COPIA DI MAG

Signorvino, il format è di moda

Leave a Reply

Foodcommunity.it
 
è il sito del Gruppo dedicato al business del settore food & beverage nato nel 2016. Il portale ha l’obiettivo di raccontare, attraverso notizie e approfondimenti, lo scenario economico e i protagonisti del mondo enogastronomico in Italia e all’estero.
Grande attenzione è rivolta agli chef stellati e alle aperture di nuovi ristoranti, così come alle mosse delle aziende del food, dalle multinazionali ai piccoli produttori.
Il mondo del cibo raccontato con un approccio economico e il faro puntato sui personaggi più rilevanti del settore (Chef, ristorazione alta gamma, piccoli produttori di eccellenza).
 
Inoltre, ogni due settimane, Foodcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Foodcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group S.p.A.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC Publishing Group S.p.A. – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 50.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE