Parma, nasce l’università internazionale del food

Parma, da poco riconosciuta capitale creativa Unesco della gastronomia, sarà la sede dell’università internazionale del food. L’iniziativa prenderà vita grazie al sostegno economico dei tre big industriali cittadini: Barilla (alimentare), Chiesi (farmaceutica) e Dallara (motori), supportati dalla Fondazione CariParma.

Attraverso l’organizzazione di quattro laboratori tematici (cibo, cultura, turismo e formazione/innovazione) partiranno le prime proposte realizzabili di sviluppo economico e sociale della città. L’obiettivo è fare dell’Università di Parma l’hub mondiale della formazione sul food.

La partenza del progetto, che ha incassato la partecipazione di 45 aziende e 150 firme di adesione, è programmata dal 13 giugno con il primo laboratorio sul food all’Accademia Barilla. «Nei mesi scorsi abbiamo raccolto le adesioni informali di oltre 400 cittadini pronti a diventare parte attiva dei progetti – ha detto Chiesi – ora si tratta di cominciare a dar forma alle idee e selezionare proposte condivise e realizzabili. I finanziamenti si trovano, il problema è partire».

Il Sole24Ore sottolinea che Parma, già sede di Efsa (l’agenzia europea per la sicurezza alimentare) e della scuola di cucina internazionale Alma (rettore Gualtiero Marchesi) ha un’identità alimentare che vale oltre 8 miliardi di euro con eccellenze globali come le Dop del prosciutto, del parmigiano, del culatello e la stessa Barilla.

Ora l’ambizione è quella di creare un dipartimento Agroalimentare dentro l’ateneo cittadino per farlo diventare un punto di riferimento mondiale e uno strumento di sviluppo sinergico nel territorio.

Parma, nasce l’università internazionale del food

Leave a Reply

Foodcommunity.it
 
è il sito del Gruppo dedicato al business del settore food & beverage nato nel 2016. Il portale ha l’obiettivo di raccontare, attraverso notizie e approfondimenti, lo scenario economico e i protagonisti del mondo enogastronomico in Italia e all’estero.
Grande attenzione è rivolta agli chef stellati e alle aperture di nuovi ristoranti, così come alle mosse delle aziende del food, dalle multinazionali ai piccoli produttori.
Il mondo del cibo raccontato con un approccio economico e il faro puntato sui personaggi più rilevanti del settore (Chef, ristorazione alta gamma, piccoli produttori di eccellenza).
 
Inoltre, ogni due settimane, Foodcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Foodcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group S.p.A.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC Publishing Group S.p.A. – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 50.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE