a
martedì 03 ago 2021
HomeBeverageSicilia, Mandrarossa inaugura la nuova winery

Sicilia, Mandrarossa inaugura la nuova winery

Sicilia, Mandrarossa inaugura la nuova winery

Nel cuore del Menfishire, uno dei più importanti distretti vitivinicoli della Sicilia, sorge la nuova winery.

La Mandrarossa Winery è un edificio di 700 metri quadri disposti su più livelli che racchiudono la nuova barricaia, due sale degustazione, un wine shop e una terrazza in affaccio sulla natura selvaggia e sul mare  di Menfi.

Avamposto perfettamente integrato col paesaggio circostante, la costruzione è pensata e realizzata come terrazza, modellata sulle curve di livello. È un edificio a tre piani quasi completamente nascosti nel terreno ma evidenziati all’esterno da un basamento colorato orientato a sud ovest.

L’edificio ipogeo, scavato nel terreno, è stato progettato per integrarsi nel contesto territoriale. L’esserne parte contribuisce a mantenere il livello di umidità stabile all’interno della barricaia, favorendo in maniera naturale l’affinamento del vino nelle migliori condizioni. L’esposizione di tutta la struttura è stata pensata per ottimizzare l’uso della radiazione solare in ogni periodo dell’anno. Tutti gli impianti della cantina sono alimentati dall’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico.

Lungo il viaggio nella sala degustazione si colgono le vere affinità elettive tra cibo, vino e olio.

Diversi i percorsi e le proposte di degustazione, wine tour classici, percorsi enogastronomici e anche wine experience, prenotabili direttamente sulla pagina dedicata all’hospitality del sito, disponibile a partire dal 21 giugno.

Vivere Mandrarossa significa anche condividere il piacere della buona tavola e del cibo della tradizione, preparato con dedizione dalle signore della brigata di cucina Mandrarossa. Propongono tutto l’anno, il sabato a pranzo, piatti che sono lo specchio di un territorio e delle sue comunità, attraverso la rielaborazione e condivisione di saperi in un’ottica sostenibile e solidale, nell’uso delle materie prime autoctone e nella custodia di sapori veri e ancestrali.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.