a
mercoledì 20 gen 2021
HomeGli strumenti del ciboFri-el Green House, green loan da 46 milioni di euro

Fri-el Green House, green loan da 46 milioni di euro

Fri-el Green House, green loan da 46 milioni di euro

L’obiettivo del prestito è la realizzazione di due innovative serre tecnologiche illuminate a led nella provincia di Ferrara. La Fri-el Green House raggiungerà, così, una superfice produttiva di 30 ettari con una produzione annua di circa 25mila tonnellate di pomodori.

Iccrea BancaImpresa è capofila di un prestito in pool a beneficio di Fri-el Green House. Il prestito è suddiviso in tre linee di credito, per un totale di 46 milioni di euro destinati alla società agricola specializzata nella coltivazione idroponica del pomodoro. All’operazione hanno partecipato anche 3 BCC del Gruppo Iccrea – Emil Banca, BCC di Milano e Banca Centropadana –, Cassa Centrale Banca, Cassa Centrale Raiffeisen, Banco BPM, BPER, MPS Capital Services e Banca del Mezzogiorno MCC.

La Fri-el Green House è un’azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di pomodori freschi da coltura idroponica. Appartiene alla famiglia Gostner, proprietaria a sua volta di Fri-el Green Power, specializzato nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Obiettivo del finanziamento è la costruzione di due nuove serre per la coltivazione idroponica a Ostellato (Ferrara).

Con la realizzazione delle due nuove serre la società raggiungerà una superfice produttiva di 30 ettari.  Si stima una produzione annua di circa 25mila tonnellate di pomodori destinate alle gdo italiane, tedesche e austriache.

“Il Gruppo Iccrea è da sempre impegnato a investire su progetti innovativi e potenzialmente competitivi sul mercato – commenta Carmine Daniele, Responsabile Area Bcc Centro Sud di Iccrea BancaImpresa –. In particolare, in questa occasione abbiamo voluto dare il nostro contributo a una primaria azienda italiana […]. Il progetto […] tocca degli aspetti oramai fondamentali per la sostenibilità ambientale che l’eccellenza del made in Italy è in grado di offrire”.

“Esprimo la mia più grande soddisfazione per l’accordo raggiunto, attraverso il quale si riconosce il nostro impegno di dare nuova linfa al settore agricolo, che ci consentirà di essere sempre più leader nel mondo produttivo, nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale – ha commentato il Presidente del gruppo, Ernst Gostner –. Ritengo che saremo […] un importante case history nazionale che ci porterà ad essere considerati come attori primari della filiera produttiva”.

Chiomenti ha assistito le banche finanziatrici per i profili di diritto bancario e finanziario nonché per gli aspetti di diritto amministrativo e regolamentare. DREAM Capital Partners ha agito in qualità di arranger del finanziamento. BIT, società specializzata in servizi per l’investimento sul territorio, ha fornito il suo supporto per la due diligence tecnica del progetto di investimento. Ogni attività è stata supervisionata dagli uffici competenti di Iccrea BancaImpresa.

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.