a
giovedì 16 set 2021
HomeGli strumenti del ciboBilancio TheFork: prenotazioni estive crescono del 15%

Bilancio TheFork: prenotazioni estive crescono del 15%

Bilancio TheFork: prenotazioni estive crescono del 15%

Da giugno ad agosto, TheFork ha registrato +15% di prenotazioni rispetto al 2020, con solo cinque punti percentuali in meno rispetto al 2019. Complice anche il ritorno dei turisti stranieri che hanno effettuato il 14% delle prenotazioni registrando un +75% di coperti rispetto allo stesso periodo del 2020.

Galeotta è stata l’iniziativa Italia al Ristorante, la campagna lanciata lo scorso luglio a seguito di un investimento di 20 milioni di euro per supportare la ristorazione. Il settore ristorante riparte.

In agosto TheFork ha registrato +4,5% rispetto allo stesso mese del 2020 e +4% rispetto al 2019. La settimana dal 16 al 22 agosto è stata quella con più prenotazioni in tutto il 2021, in crescita anche rispetto al 2020 (+7,2%) e al 2019 (+15,4%). Nel mese clou dell’estate quasi una prenotazione su cinque (17%) è stata effettuata da utenti stranieri, stessa cifra del 2019 ma in crescita rispetto ad agosto 2020 (+11%). Nel dettaglio, ad agosto 2021 il Nord Est è l’area che ha ricevuto più prenotazioni dagli utenti stranieri (24%), trainato dal Veneto (38%) e da Venezia, che ha ricevuto poco più della metà (52%) delle prenotazioni dai turisti esteri. Positano, Verona, San Vito Lo Capo, Venezia, Como sono state invece le città con crescita percentuale maggiore anno su anno in agosto. Le tipologie di cucina preferite dagli utenti vedono al primo posto quella mediterranea (15%) seguita da un ex equo tra pesce e pizza (14%), dalla cucina italiana (11%) e, infine, da quella toscana (6%).

Lombardia, Lazio, Toscana, Sicilia e Campania sono, nell’ordine, le regioni che hanno ricevuto più prenotazioni quest’estate mentre la classifica delle città vede Roma in testa seguita da Milano, Firenze, Torino, Palermo. In termini di scontrino, il 70% ha speso tra i 25 e i 50 euro a testa, il 27% meno di 25 e solo il 3% ha pagato più di 50 euro.

«I segnali ci sono tutti e la ripresa, già iniziata con le riaperture di aprile 2021, è in continuo miglioramento», ha commentato Almir Ambeskovic, ceo di TheFork.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.