a
mercoledì 22 nov 2017
HomeLe professioni del ciboBartolini è il re degli chef imprenditori

Bartolini è il re degli chef imprenditori

Bartolini è il re degli chef imprenditori

L’alta ristorazione italiana sta vivendo un periodo di grande fermento. Da Milano a Roma, passando per Torino, sono tantissime le novità degli ultimi anni. I protagonisti di questo rinascimento gastronomico sono loro, gli chef, sempre più imprenditori consapevoli che oggi non si può stare fermi e che il business corre sui binari della diversificazione, internazionalizzazione e qualità dell’offerta.

Foodcommunity.it ha analizzato il settore dell’alta cucina nel 2016-17 per capire chi sono stati i cuochi più attivi dal punto di vista imprenditoriale, tra nuove aperture di ristoranti e partnership che portano la loro firma.

Nella classifica non compaiono alcuni nomi illustri, come Cerea e Alajmo, che restano i “signori” di questo mercato con giri d’affari ormai consolidati da tempo (vedi l’articolo di MAG n.82 sui fatturati dei cuochi). I nomi presi in considerazione stavolta sono quelli dei 10 chef imprenditori più dinamici degli ultimi due anni che complessivamente, secondo le stime di foodcommunity.it, hanno investito circa 50 milioni di euro in nuove iniziative. Ecco di chi parliamo.

1 – ENRICO BARTOLINI

Al primo posto domina incontrastato Enrico Bartolini (nella foto). Lo chef 37enne toscano è il protagonista assoluto del periodo preso in considerazione, con ben sei nuove aperture di ristoranti, molti dei quali hanno collezionato stelle Michelin.

Tutto è partito nel 2016 con una tripletta eccezionale: dopo aver lasciato il Devero di Cavenago Brianza, Bartolini ha aperto il ristorante al Mudec di Milano, il Casual a Bergamo e ha preso in gestione L’Andana a Castiglione della Pescaia. Tutto questo con un investimento di circa 4 milioni di euro, con il supporto delle banche Mediolanum, Valsabbina e Popolare di Lodi.

Ma Bartolini non si è fermato qui. Successivamente ha aperto il ristorante Glam al Palazzo Venart di Venezia e il locale Spiga a Hong Kong, il primo all’estero che porta il suo nome. Ed è già stata annunciata l’apertura del suo nuovo ristorante nell’ambito del maxi-progetto Fico di Eataly a Bologna, la cui inaugurazione è prevista il 15 novembre.

Queste nuove attività hanno fatto salire il fatturato della società Enrico Bartolini Srl a circa 6 milioni di euro solo in Italia, a cui si aggiungono le partecipazioni all’estero nei locali Roberto’s di Dubai e Abu Dhabi.

E come foodcommunity.it è in grado di anticipare, Bartolini ha già in programma nuove iniziative per la fine del 2017 e il 2018: lo chef è socio di un’attività per la creazione di un bistrot a Milano in zona Brera, mentre lavora all’apertura due nuovi locali col suo nome, uno in Italia e l’altro in Asia.

PER VEDERE TUTTA LA CLASSIFICA SCARICA GRATIS LA TUA COPIA DI MAG

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.