Unicoop Tirreno. Reintrodotto salario variabile dopo 10 anni

Dopo 12 anni, Unicoop Tirreno torna a erogare il salario variabile. A beneficiarne, nella busta paga di luglio, sarà il 73,4% dei dipendenti, pari a 2.378 lavoratori.

In base al contratto integrativo aziendale (CIA) – entrato in vigore il 1° dicembre 2020 – sono stati stanziati 400mila euro, pari al 20% dell’utile del 2021.

Come stabilito dalle regole del CIA, ne hanno diritto i lavoratori che sono stati in forza per l’intero 2021 ed ancora presenti in Cooperativa al 31 luglio 2022. L’ammontare del salario variabile è calcolato sulla base degli obiettivi raggiunti – vendite, differenze inventariali e produttività – e tiene conto dei giorni di presenza lavorativa (ferie, permessi sindacali e permessi per legge104 compresi) per un massimo di 312 giorni.

I primi 258 euro saranno erogati in buoni spesa – spendibili nei supermercati di Unicoop Tirreno – mentre il restante sarà presente nella busta paga di luglio. La cifra percepita non avrà effetto sul TFR, né su 13esima e 14esima.

«Unicoop Tirreno pone da sempre al centro della sua attenzione i dipendenti. Siamo davvero contenti di poter condividere con loro i risultati ottenuti, tornando a erogare, dopo 12 anni, il salario variabile, che premierà la stragrande maggioranza dei dipendenti, per il lavoro svolto lo scorso anno e il raggiungimento degli obiettivi. Non accadeva dal 2010. La cifra stanziata è importante, se pensiamo che rappresenta il 20% dell’utile realizzato nel 2021. È un elemento di attenzione nei confronti di lavoratori e lavoratrici, codificato nel contratto integrativo siglato nel 2020, che ci auguriamo di poter continuare ad elargire nei prossimi anni», ha commentato Marco Lami (in foto), presidente di Unicoop Tirreno.

Unicoop Tirreno. Reintrodotto salario variabile dopo 10 anni

Letizia Ceriani

Foodcommunity.it
 
è il sito del Gruppo dedicato al business del settore food & beverage nato nel 2016. Il portale ha l’obiettivo di raccontare, attraverso notizie e approfondimenti, lo scenario economico e i protagonisti del mondo enogastronomico in Italia e all’estero.
Grande attenzione è rivolta agli chef stellati e alle aperture di nuovi ristoranti, così come alle mosse delle aziende del food, dalle multinazionali ai piccoli produttori.
Il mondo del cibo raccontato con un approccio economico e il faro puntato sui personaggi più rilevanti del settore (Chef, ristorazione alta gamma, piccoli produttori di eccellenza).
 
Inoltre, ogni due settimane, Foodcommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Foodcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group S.p.A.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC Publishing Group S.p.A. – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 50.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE