a
giovedì 13 mag 2021
HomeDistribuzioneCosaporto, aumento di capitale da 1,8 milioni

Cosaporto, aumento di capitale da 1,8 milioni

Cosaporto, aumento di capitale da 1,8 milioni

Cosaporto.it ha chiuso un aumento di capitale di 1,8milioni di euro. La compagine societaria, composta da top manager e imprenditori, si è arricchita, con l’ingresso di BoostHeroes e di un investitore istituzionale come Lazio Innova.

L’incremento di capitale di inizio 2021 segna l’entrata di nuovi soci qualificati e il follow on di tutti gli investitori, che continuano a credere fortemente nello sviluppo dell’iniziativa, che si mantiene costantemente a tre cifre.

Nel 2020 la performance economica ha registrato una crescita rispetto all’anno precedente di oltre il 600%, transazioni per oltre tre milioni di euro, destinate a raddoppiare nel 2021, e un aumento di oltre il 30% dello scontrino medio, che si assesta sui 55 euro.

 

A questo si aggiunge un sempre crescente numero di partner commerciali altamente qualificati che hanno scelto Cosaporto per affacciarsi o consolidare la presenza sul delivery.

Attualmente sono 250 i partner fortemente selezionati (il 90% delle richieste di affiliazione viene declinato), di cui l’80% in esclusiva, e 10 ristoranti stellati Michelin. Ai grandi nomi del food come Carlo Cracco e Iginio Massari, si aggiungono grandi brand internazionali  come Lvmh e Giorgio Armani.

Il modello di business conferisce a Cosaporto un posizionamento unico andando a intercettare una domanda (ma anche un’offerta) fin qui ancora insoddisfatta. Tra gli obiettivi c’è il consolidamento della presenza in Italia (imminente apertura su Firenze) con l’aumento della capillarità del servizio e la crescita del segmento B2B.

Cosaporto seguirà inoltre i suoi clienti anche in vacanza, offrendo il servizio durante la stagione estiva, anche a Forte dei Marmi. Tornerà poi a spingere sull’internazionalizzazione con lo sbarco, dopo Londra, in altre grandi città europee, come Parigi.

Parallelamente partiranno nuove iniziative volte a valorizzare la piattaforma tecnologica proprietaria e la crescente quantità di dati disponibile.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.