a
sabato 18 gen 2020
HomeBeverageRottura interna all’Unione italiana vini, 22 aziende passano a Federvini

Rottura interna all’Unione italiana vini, 22 aziende passano a Federvini

Rottura interna all’Unione italiana vini, 22 aziende passano a Federvini

Si è consumata la rottura all’interno dell’Unione italiana vini (Uiv): 22 aziende sono uscite dall’organizzazione dei produttori di cui è presidente Antonio Rallo (nella foto) e sono passate a quella guidata dal patron di Masi Agricola, Sandro Boscaini.

Queste aziende (che sostenevano la candidatura di Ettore Nicoletto, ad del gruppo Santa Margherita, alla guida di Uiv) parlano di impossibilità di fondere le competenze delle due organizzazioni esistenti. Oltre a Masi, fanno parte di Federvini le cantine Marchesi Antinori, Cantine Ferrari, Santa Margherita, Villa Sandi, Zenato, Cecchi e Sartori.

La rottura avviene a pochi giorni dall’approvazione parlamentare del Testo unico del vino, per il quale avevano lavorato tutte le organizzazioni.

Tags
Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.