a
giovedì 01 ott 2020
HomeLe tavole della leggePeck CityLife: il ponte gastronomico tre le due Milano

Peck CityLife: il ponte gastronomico tre le due Milano

Peck CityLife: il ponte gastronomico tre le due Milano

I miti sono tali per la capacità di essere sempre contemporanei: Peck ha deciso di uscire dal centro città e mettere in contatto la Milano storica e aristocratica con quella verticale dei business man.

Peck, il tempio dell’alta gastronomia di via Spadari, sceglie così di raccontarsi in un nuovo spazio di 300 mq, nel nuovo quartiere CityLife. Attraverso quattro luoghi – gastronomia, ristorante, enoteca e cocktail bar (la vera novità) – il brand prosegue nella lunga storia d’amore per il cibo e coglie la sfida di catturare pubblici nuovi: la nuova borghesia delle professioni cosmopolita e internazionale.

 

Lo spazio, disegnato millimetricamente da Vudafieri-Saverino Partners, si trasforma moltiplicando i posti tavola e rende omaggio alla Milano del dopoguerra e del miracolo economico, dentro cui il mito di Peck si è affermato, pur senza rendere il luogo didascalico. Dal controsoffitto a losanghe di legno, in omaggio a Portaluppi, ai montanti che reggono le mensole che rievocano la Torre Velasca, fino alle sedute di Gio Ponti.

 

 

Il grande banco di gastronomia accoglie il visitatore all’ingresso, mettendo in scena l’identità che passa attraverso il prodotto, il gesto, il rapporto tra personale e ospite. Il nuovo ristorante – aperto sia a pranzo che a cena con due carte diverse – non è solo il posto dove poter mangiare una serie di piatti icona come la costata di scottona o il risotto con ossobuco ma è anche l’approdo per gustare prodotti selezionati e lavorati nel laboratorio di Peck come i tagliolini con il pesto di basilico e la bresaola.

Gli antipasti sono pensati per la condivisione: dai grandi must – l’insalata russa o il vitello tonnato al delicato – al carpaccio di storione alla catalana, assolutamente da provare.

 

 

 

Peck ha una capacità che possiedono in pochi: ricreare i piatti della tradizione italiana meglio della mamma e della nonna e la parmigiana di melanzane ne è un esempio.

Grande spazio anche per i vini: una selezione delle oltre 3mila etichette Peck, sempre disponibili su ordinazione sia per la mescita che per l’asporto.

Prezzi: da 35 euro

Indirizzo: Piazza Tre Torri, 20145 Milano MI
https://www.peck.it/

di francesca corradi

NOTIZIA DEL MAG 128 A PAG. 180

 

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.