a
domenica 07 giu 2020
HomeGli strumenti del ciboAl via la task force digitale a supporto dei ristoratori

Al via la task force digitale a supporto dei ristoratori

Al via la task force digitale a supporto dei ristoratori

Il sito “iostoconiristoratori.it” raccoglie l’impegno di molte startup, aziende e professionisti per sostenere una dei comparti più colpiti dalle restrizioni.

 

Un gruppo di protagonisti del settore horeca e ristoratori ha lanciato un nuovo progetto di “solidarietà digitale”. L’obiettivo è di semplificare la transizione dei ristoranti nel mondo digitale, rispettando le disposizioni e le restrizioni del dpcm.

 Il progetto, guidato dalla startup Dishcovery, è stato sostenuto sin da subito da un folto gruppo di aziende, startup e consulenti che hanno deciso di contribuire fornendo il proprio know-how e servizi.


Gli obiettivi che questa campagna solidale si prefigge sono:

• supportare i ristoranti nella transizione verso il mondo digitale;

• fornire ai ristoranti gli strumenti digitali in grado di promuovere e proporre al pubblico la propria offerta commerciale rispettando le norme vigenti;

• ridurre lo scoglio economico che può impedire la transizione verso un processo di innovazione.

All’interno della pagina verranno inserite tutte le agevolazioni e i servizi gratuiti proposti dalle startup e aziende. L’iniziativa è aperta a tutti gli attori del settore che potranno candidarsi visitando il sito.

“Solo uniti riusciremo a uscire da questa grave situazione. L’idea è stata ispirata dal progetto del “Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione”. Intendiamo fare lo stesso, con un focus sul mondo horeca” ha dichiarato Giuliano Vita, fondatore e ceo di Dishcovery.

L’iniziativa è supportata, inoltre, dall’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto.

“Fare rete è da sempre il nostro obiettivo e in questo momento di emergenza diventa una priorità assoluta. Sappiamo come l’intero comparto abbia bisogno di sostegno, sia dall’esterno ma e soprattutto dall’interno e, questa iniziativa, ne è un esempio più che valido”, ha dichiarato Gianluca De Cristofaro, responsabile tecnico-scientifico degli Ambasciatori del Gusto. 
Leggi l’articolo: Strooka: un “cervellone” per gli ordini, nella ristorazione
Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.