a
lunedì 20 gen 2020
HomeBeverageMoretti: Sella & Mosca via dalla distribuzione

Moretti: Sella & Mosca via dalla distribuzione

Moretti: Sella & Mosca via dalla distribuzione

Vittorio Moretti (nella foto), neo proprietario di Sella & Mosca, ha annunciato una rivoluzione per la cantina sarda acquistata a fine 2016 da Campari: “Basta con il vino industriale e via alla produzione artigianale, più valore alle etichette pregiate, a partire da Villamarina e Anghelu Ruju, taglio dei vini a margine zero, stop alla grande distribuzione se non in casi specifici, avvio di ristorazione e ricettività”.

In un’intervista al Sole 24 Ore a margine di un tour organizzato da Cronache di Gusto, Moretti ha espresso la sua ferma posizione con l’obiettivo di voltare pagina definitivamente: “Tiriamo una riga sulla gestione precedente, basta con il vino industriale. Nei nostri migliori vigneti, almeno il 40% del 530 ettari, dalla prossima vendemmia avvieremo la raccolta manuale. Gli acini devono arrivare alla pressa tutti interi, stop ai chicchi maciullati. L’uva non va maltrattata con macchine e pompe. Abbiamo acquistato nuove macchine che servono a selezionare gli acini”.

Sella & Mosca vende 6,5 milioni di bottiglie (in parti uguali tra Sardegna, Italia ed estero), “ma di queste 1,5 milioni sono un prodotto a basso prezzo e margine zero”, ha sottolineato Moretti. “Oggi abbiamo una trentina di etichette, troppe: vanno ridotte”. Attualmente il 90% della produzione va nella grande distribuzione, ma adesso la direzione è quella dell’Horeca. “In tre anni cambieremo il volto dell’azienda”, ha aggiunto Moretti.

Investimenti sono previsti anche nell’enoturismo: ”Nella nostra magnifica sede – ha concluso – avvieremo l’ospitalità: abbiamo 8 stanze ma le aumenteremo a 20, con alcune di alto livello. E ovviamente organizzeremo una ristorazione all’altezza della situazione”.

A fine 2016 Terra Moretti ha acquistato Sella & Mosca (tra le aziende più grandi della Sardegna) e Teruzzi & Puthod (cantina di San Gimignano) dal gruppo Campari per 62 milioni di euro. Con questa operazione Terra Moretti diventa quarta cantina per dimensione (dopo Antinori, Zonin e Frescobaldi) e 23esima per fatturato. Quest’anno il gruppo punta a una produzione di 9,6 milioni di bottiglie e un fatturato di 63 milioni.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.