a
mercoledì 20 set 2017
HomeFoodLatte e formaggi, scatta l’obbligo di indicare l’origine in etichetta

Latte e formaggi, scatta l’obbligo di indicare l’origine in etichetta

Latte e formaggi, scatta l’obbligo di indicare l’origine in etichetta

Da mercoledì 19 aprile scatta in Italia l’obbligo di indicare in etichetta su tutte le confezioni dei prodotti lattiero-caseari l’origine delle materie prime in maniera «chiara, visibile e facilmente leggibile».

L’obbligo scatta a tre mesi dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto firmato dai ministri delle Politiche Agricole Maurizio Martina (nella foto) e dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, in attuazione del regolamento Ue n. 1169/2011. «È una svolta storica che permetterà di inaugurare un rapporto più trasparente e sicuro tra allevatori, produttori e consumatori», commenta Martina.

I prodotti interessati sono latte, burro, yogurt, mozzarella, formaggi e latticini a base di latte vaccino, ovicaprino, bufalino e di altra origine animale. Le etichette su tutte le confezioni di latte e prodotti lattiero-caseari dovranno quindi indicare il nome del Paese in cui è stato munto il latte e quello in cui è stato condizionato o trasformato.

Se il latte o il latte usato come ingrediente sia stato munto, confezionato e trasformato nello stesso Paese, l’indicazione di origine potrà essere riassunta nella dicitura: «Origine del latte: Italia». Se le fasi di confezionamento e trasformazione avvengono nel territorio di più Paesi ma diversi dall’Italia, possono essere utilizzate, a seconda della provenienza, le diciture: «Latte di Paesi Ue» se la mungitura avviene in uno o più Paesi europei, «Latte condizionato o trasformato in Paesi Ue», se queste fasi avvengono in uno o più Paesi europei. Se le operazioni avvengono fuori dalla Ue, invece la dicitura è «Paesi non Ue».

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.