a
sabato 07 dic 2019
HomeFoodGrana Padano e Parmigiano Reggiano, volano i prezzi e l’export

Grana Padano e Parmigiano Reggiano, volano i prezzi e l’export

Grana Padano e Parmigiano Reggiano, volano i prezzi e l’export

Volano le quotazioni di Grana Padano e Parmigiano Reggiano, i due formaggi Dop che sono entrati nel paniere di indicizzazione del prezzo del latte in seguito all’accordo concluso con Lactalis, il gruppo francese che controlla Parmalat e marchi come Galbani, Cademartori e Invernizzi.

Nella seconda metà del 2016, secondo un’analisi di Coldiretti Lombardia su dati Clal, le quotazioni medie mensili del Grana stagionato dai 12 ai 15 mesi sono salite del 10% toccando gli 8,45 euro al chilo, mentre quelle del Parmigiano (stessa stagionatura) hanno segnato un incremento medio mensile di oltre il 13%, arrivando a 9,55 euro al chilo nell’ultima quotazione massima di dicembre.

Grana e Parmigiano rappresentano quasi un terzo del totale delle esportazioni italiane di formaggi nel mondo. Da gennaio a settembre di quest’anno l’export ha sfiorato i 600 milioni di euro con un incremento di quasi il 7% rispetto allo stesso periodo del 2015, mentre il numero di forme inviate all’estero ha superato quota 65.500.

In base all’intesa sul prezzo del latte la quotazione base è di 37 centesimi al litro a gennaio, che salirà a 38 centesimi a febbraio, per arrivare ai 39 centesimi di marzo e aprile. Il sistema di indicizzazione per l’integrazione del prezzo prevede che per una quota del 30% vengano inserite anche le quotazioni del Grana Padano.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.