a
domenica 25 ott 2020
HomeFoodDpcm, le nuove regole per ristoranti e bar

Dpcm, le nuove regole per ristoranti e bar

Dpcm, le nuove regole per ristoranti e bar

 

Il Dpcm del 12 ottobre, le cui misure anti coronavirus saranno valide per 30 giorni, ha definito : dall’orario di chiusura per i locali anticipato al tetto massimo di partecipanti per ogni tipo di evento.

I temuti  limiti di orario e di somministrazione di cibi e bevande per i locali pubblici sono stati fissati e sono meno rigidi di quanto si temesse. L’apertura di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie è consentita fino a mezzanotte, con servizio al tavolo, e fino alle 21, in assenza di servizio. Si potrà mangiare sia all’interno che all’esterno dei locali purché seduti. Restano comunque aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande negli ospedali e negli aeroporti.

Continuano a essere garatnite le attività di mense e catering continuativo.

Non si fa menzione, invece, del numero massimo di commensali a un singolo tavolo stabilito invece dall’ordinanza della Regione Campania in sei persone. Alcune Regioni potranno, in effetti, inasprire le norme  in accordo con il Governo.

Take away

È consentita la ristorazione con consegna a domicilio e asporto, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, sia per l’attività di confezionamento che di trasporto. Rimane, inoltre, l’obbligo di rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro ai tavoli snack o ai banconi, ma per analogia lo stop alle consegne dovrebbe essere alle 24.

 

Le feste private

Nessun divieto, invece, per cene tra amici entro le quattro mura ma solo una raccomandazione: meglio evitare di ricevere più di sei persone non conviventi. Il consiglio, inoltre, è quello di tenere la mascherina rispettando la distanza interpersonale. Sono invece vietate le feste in tutti i luoghi al chiuso e all’aperto e le discoteche rimangono chiuse. Le candeline si potranno virtualmente spegnere solo seduti al tavolo, in ristorante o in pizzeria, rispettando le regole del distanziamento.

Leggi l’articolo: Ristorazione, il coprifuoco fa paura

 

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.