Food Newsletter


Newsletter {NEWS_NUM} del {TODAY}

Brexit: senza accordo a rischio 3,4 miliardi di export




Vino e ortofrutta i settori più coinvolti. Campania, Veneto e Piemonte le regioni più a rischio. 

Il “no deal” potrebbe costare caro al made in Italy. Il Regno Unito rappresenta per il Bel Paese il quarto mercato di sbocco per le esportazioni agroalimentari complessive e il terzo all’interno dei confini comunitari.”Dal prosecco ai pomodori pelati, il mancato accordo sulla Brexit rischia di affossare 3,4 miliardi di export agroalimentare italiano in Gran Bretagna per effetto dei dazi e dei ritardi doganali che scatterebbero con il nuovo status di Paese Terzo rispetto all’Unione Europea”, afferma Coldiretti.

Circa un quarto del totale dei prodotti italiani venduti Oltremanica (24% per un fatturato superiore a 810 milioni di euro) è rappresentato dal vino. Con quasi una bottiglia esportata su due consumata dagli inglesi, è il Prosecco Dop il prodotto made in Italy che potrebbe essere più duramente colpito. Al vino seguono l’ortofrutta, pasta, formaggi, olio d’oliva. Anche pelati e salsa di pomodoro, con un 20% di esportazioni oltremanica  sul totale. subirebbero un duro contraccolpo...


[email protected]

{POST_SHORTCODE_12457} {POST_SHORTCODE_12458}
{POST_SHORTCODE_12459}
{POST_SHORTCODE_12460}
{POST_SHORTCODE_12462}

NEWSWIRE

{POST_SHORTCODE_12461}

Clicca qui per annullare la sottoscrizione dalla nostra newsletter
LC srl - Via Morimondo 26 - 20143 Milano � Tel. 02 84243870 - C.F./P.IVA 07619210961 REA 1971432
Registro delle Imprese di Milano � Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.